Sanita’ Calabria

Ospedale Cosenza, pronto soccorso verso la svolta: presto la nomina del primario e l’apertura di nuovi spazi

VIDEO | In dirittura d'arrivo anche il concorso per l'assunzione di otto medici a tempo indeterminato. Il commissario Gianfranco Filippelli a Castiglione per la kermesse Parole sott'olio: «L'unità di emergenza sarà il nostro biglietto da visita» (ASCOLTA L'AUDIO)

430
di Redazione
2 settembre 2022
07:10

Al dibattito sulla sanità organizzato a Castiglione Cosentino nella prima delle tre serate di Parole sott’olio, storica kermesse di fine estate riproposta quest'anno dall’amministrazione comunale, a tenere banco è l’imminente svolta per il pronto soccorso dell’Annunziata, resa nota dal Commissario dell’Azienda Ospedaliera Gianfranco Filippelli: è imminente la inaugurazione dei nuovi e più ampi e confortevoli spazi del pronto soccorso di Cosenza. Forse già entro la prossima settimana sarà possibile assistere al taglio del nastro. L’Azienda Ospedaliera ha ultimato le procedure burocratiche di accreditamento ed anche sotto il profilo della dotazione delle attrezzature l’area è ormai interamente allestita.

Locali più decorosi

«Dal punto di vista logistico i locali saranno molto più dignitosi e decorosi – spiega il commissario Gianfranco Filippelli - Avremo un openspace e poi delle stanze con il bagno così da garantire ai degenti una permanenza agevole e confortevole. Inoltre, appena sarà completato il trasferimento, inizieremo subito dei lavori di ristrutturazione e adeguamento dell’attuale pronto soccorso, nell’ottica di realizzare in tempi brevi un unico contenitore in cui accogliere i pazienti che affluiranno per le urgenze. Contemporaneamente ci adopereremo per riempire questo contenitore di contenuti, ovvero per costruire una squadra di sanitari che possano offrire cure tempestive ed adeguate».


Quasi fatta per la nomina del direttore

Per il servizio di emergenza-urgenza dell’Annunziata i prossimi giorni rappresenteranno una svolta, non tanto e non solo per l’apertura delle nuove strutture ma anche perché si completeranno le procedure concorsuali finalizzate alla nomina del primario. L’Unità Operativa è infatti rimasta orfana ormai da oltre un anno dell’ex direttore Michele Mitaritonno, trasferitosi a Saronno nel marzo 2021, ed è attualmente guidata dalla facente funzioni Paola Viggiani. Inoltre sono agli sgoccioli anche i colloqui per l’assunzione di otto dirigenti medici a tempo indeterminato, sempre destinati a rafforzare il contingente del personale sanitario in servizio al pronto soccorso. L’ultima volta al termine del percorso di reclutamento si è riusciti ad assumere un solo medico: «Ci abbiamo già provato in passato – ricorda Filippelli - Adesso ci riproviamo sperando che nel frattempo altri giovani medici abbiano acquisito i titoli ed auspichiamo quindi una buona risposta per dare ossigeno al pronto soccorso che è il biglietto da visita dell’ospedale di Cosenza sul quale sono concentrati in questa fase i nostri maggiori sforzi».

Trascurato il tema dei medici cubani

Moderato dal docente universitario Enrico Caterini, all’appuntamento sono intervenuti inoltre William Auteri e Pino Pasqua, dirigenti medici della neuroradiologia e della terapia intensiva dell’ospedale bruzio, e poi Maria Teresa Manes, primario della cardiologia dell’ospedale di Paola, ed Eugenio Corcioni. Il presidente dell’ordine dei camici bianchi di Cosenza, in rotta di collisione con Roberto Occhiuto per la questione dei medici cubani, ha scelto di non intervenire sull’argomento oggetto dello scontro con il governatore.

Parole sott'olio

Promossa dal sindaco Salvatore Magarò, l’iniziativa inaugura una seconda stagione delle Parole sott’olio, riannodando i fili con il primo, decennale ciclo della tradizionale manifestazione, proposta per la prima volta nel 1998 quando lo stesso Magarò, anche allora nelle vesti di primo cittadino, si inventò la rassegna politico-culturale scandita da vivaci incontri accompagnati da intrattenimenti musicali e di spettacolo, ed incentrata su una parola dialettale da cui poi sviluppare una serie di riflessioni.Vilienza, chiurito, zimeca, mmuolico, truscia, pastetta, picciu, papagna, criscimugnu, riminizzu le dieci parole della prima stagione. Gabbu quella scelta per inaugurare questa seconda sequenza. La tre giorni avviata il 31 agosto è proseguita il primo settembre con un confronto sul Pnrr e si chiuderà la sera del 2 settembre con una tavola rotonda sulla dipendenza patologica dal gioco d’azzardo.

 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top