Scandalo Asp di Catanzaro: “Noi facciamo mangiare tutti”. Ecco come avveniva la spartizione delle somme

In una conversazione intercettata dalla Guardia di Finanza i coordinatori del progetto si mettono d’accordo

di Luana  Costa
18 luglio 2017
10:12

Qui c’è la distribuzione dei pani e dei pesci e non c’è un’attività. C’è un pozzo di San Patrizio”. Commentava in questi termini, la dirigenza dell’azienda sanitaria provinciale di Catanzaro, l’erogazione dei fondi ai dipendenti per il progetto denominato Stop and Go destinato all’attivazione di servizi rivolti ad anziani mai entrato in funzione. In una stanza ci sono il direttore generale Giuseppe Perri, il direttore amministrativo Giuseppe Pugliese e il direttore sanitario Carmine Dell’Isola. A questo Perri risponde: “Qua abbiamo fatto la questione alla gente per 50 euro per i piani di prevenzione, guardiamo il centesimo e poi perdiamo qui”. Più avanti il direttore sanitario ammette: “È tutta una razza di mafietta di merda, capisci? La questione è un’altra Peppì nel tempo c’è stato un gruppo dell’azienda che ha tentato di fare fuori i disturbatori. Non c’è una situazione diffusa. Sono 4 o 5 persone abituate a fare cordate per farsi i cazzi propri e degli amici e sono sempre gli stessi”.

 


La spartizione dei contributi del progetto Stop and go

Ecco come avveniva la spartizione dei contributi collegati agli obiettivi fissati per l’avviamento del progetto mai nei fatti realizzato. Le conversazioni sono state immortalate dalle immagini e dalle intercettazioni effettuate dagli uomini della Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta che ha condotto ieri alla convalida da parte del Gip del Tribunale di Catanzaro Barbara Saccà su richiesta della Procura di due misure di custodia cautelare ai domiciliari per il direttore del servizio informativo aziendale Giuseppe Romano e per dirigente del servizio informativo Rocca Ieso e l’interdizione dal servizio per un anno per sette dipendente dell’Asp

 

Le conversazioni intercettate tra Giuseppe Romano e Rocca Ieso

Romano Giuseppe: “Lo sai che Simonetta (Caterina Cosimina ndr) ha fatto storie con il direttore ammnistrativo?”

Rocca Ieso: “Su che cosa?”

Romano: “Su questo progetto”

Ieso: “Non può fare niente su questo a questo giro”

Romano: “Noo mi disse il direttore amministrativo. Mi ha chiamato l’altra volta “Sto and Go quanti soldi ci hanno dato? Può chiedere alla Caterina Simonetta trecento, tra tre e ventidue non mi ricordo di cui 200 glieli avete dati a Federsanità per l’affiancamento. Poi mi ha detto chi la fa la delibera?”

Rocca e Romano si mettono a ridere dopo questa affermazione

Romano: “E mi dice “Me la fai vedere eh quando vuoi”

Ieso: “Vogliono mangiare!”

Romano: “A questo giro vuole mangiare Simonetta Caterina. A questo giro dobbiamo mettere pure a Caterina Simonetta hai capito perché?”

Ieso: “Perché non cacciate a coso!”

Romano: “A chi?”

Ieso: “A Maurizio Rocca”

Romano: “Noo Maurizio Rocca non ci serve lascia stare”

Ieso: “Però mangiamo meno noi qua”

Romano: “E lascia stare. E Madonna mia!”

Ieso: “No, no. Non che i mille euro nostri vanno bene. Non è questo il problema però troppo ad altra gente gli diamo. Cacciatevi a coso, a Francavilla lo potete cacciare?”

Romano: “A Francavilla non gli diamo niente”

Ieso: “Vabbè vedete voi, voi sapete”

Romano: “Adesso intanto devo vedere qua. Dobbiamo metterci d’accordo. Vuole sapere quanto prende” (si riferisce a Simonetta Caterina)

Ieso: “Sì glielo posso dire di bello e bello”

Romano: “Tu gli dici, guarda i progetti ci sono, a te come ti mettiamo?”

Ieso: “No io gli dico a quale progetto vai? Qui ce ne sono diecimila, qua ne sono mille. A quello La Cava, 5mila o 6mila euro glieli dobbiamo dare”

Romano: “Eh almeno”

Ieso: “Mo che vado che gli porto Stop and go glielo dico”

Romano: “Perché si stanno inculando a vicenda tra lei e Franco Grillone”

Ieso: “Sono d’accordo”

Romano: “Perché non vanno più d’accordo”

Ieso: “Adesso vado e le parlo”

Romano: “Noi siamo gli unici che facciamo mangiare a tutti”

Ieso: “Eh gli altri, a noi niente”

Romano: “Ma meglio così”

 

In una intercettazione successiva:

Romano: “E la prima tranche a febbraio”

Ieso: “Ce la prendiamo”

Romano: “Ce la pappiamo”

Ieso: “Vedo quanto costa quello e se c’è”

Romano: “E la prima tranche gli buttiamo una cofanata”

Ieso: “Subito! Subito!”

Romano: “Mai vista!”

Ieso: “Devo risalire subito! Prima di fare la tranche dobbiamo vedere come dobbiamo fare le schede con il lavoro che dobbiamo fare. Almeno le compiliamo, le facciamo, no?”

Romano: “Ma siccome questo sì. Questo poi lo facciamo”

Ieso: “Ve la dovete vedere voi. Devo prendere a quello là”

Romano: “Non possiamo fare a coso”

Ieso: “A chi?”

Romano: “Ad ore, no?”

Ieso: “Con gli obiettivi. Voi lo sapete, abbiamo fatto questo”

Romano: “Pure che tu hai lavorato un’ora e ha raggiunto l’obiettivo, ti toccano 5mila euro”

 

Luana Costa

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio