Il chiarimento

Perquisizioni Reggina, la società assicura: «L’attuale gestione non è in alcun modo coinvolta»

È quanto si legge in una nota ufficiale del club amaranto in merito agli accertamenti relativi alle disponibilità finanziarie di una società con sede a Lecce che avrebbe fornito prestazioni alla precedente proprietà

80
di Redazione
12 ottobre 2022
12:45

«Non è stato acquisito né richiesto alcun documento riguardante l’attuale gestione o proprietà che non è in alcun modo coinvolta e non ha mai avuto nessun rapporto con i soggetti sotto inchiesta».

È quanto si legge in una nota ufficiale della Reggina 1914, a seguito della perquisizione nella sede legale del club effettuata questa mattina dalla fiamme gialle. Gli accertamenti sarebbero relativi alle disponibilità finanziarie di una società con sede a Lecce e operante nel settore della commercializzazione di apparati elettromedicali che avrebbe fornito prestazioni alla precedente gestione. In particolare, nei confronti del rappresentante della società leccese è stato eseguito un sequestro da 2,3 milioni di euro, quali profitto delle ipotesi di reato di riciclaggio nonché di impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita.


«Nella giornata di ieri sono stati acquisiti dalla Guardia di finanza alcuni documenti relativi alle precedenti gestioni della Reggina 1914. L’acquisizione è stata fatta su richiesta della Procura della Repubblica di Bari per indagini di natura fiscale», si legge ancora nella nota.

Procura federale della Figc e procura della Repubblica di Bari sono già in contatto e dialogano sulle vicende che hanno portato in queste ore alla perquisizione nella sede della Reggina: la procura Figc - apprende l'ANSA - aveva infatti aperto da settimane un'indagine sui bilanci del club calabrese, e la Covisoc era a conoscenza della situazione. 

 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top