L’evento

Pol Meeting a Cosenza, il bilancio dell’ottava edizione della kermesse e l’appuntamento al 2022

VIDEO-INTERVISTA | Si è conclusa nella città Bruzia, facendo registrare numeri da record, la due giorni di aggiornamento e formazione destinata ai corpi di polizia locale

40
di Salvatore Bruno
29 ottobre 2021
22:18

«L’ambizione e la tendenza a migliorarsi anno dopo anno ci ha consentito di crescere nella organizzazione, nella partecipazione, nella qualità delle aziende partner che hanno deciso di sposare questo evento». Così Luigi Bruno, dirigente de La B Consulenze nel tracciare un bilancio dell’ottava edizione di Pol Meeting, la kermesse nazionale ospitata al Teatro Rendano di Cosenza, prodotta in sinergia con Lob&Partners.

La crescita delle competenze

«Il nostro auspicio – ha sottolineato - era quello di creare dei momenti di confronto e di dialogo, finalizzati ad accrescere il bagaglio di competenze dei partecipanti, ma anche di offrire stimoli alle istituzioni. Con la prospettiva di contribuire alla sicurezza urbana dei nostri comuni e alla crescita del Paese». Tre le sessioni della giornata conclusiva. La prima, moderata dal comandante della polizia locale di Nardò, Cosimo Tarantino, ha offerto un approfondimento in materia di polizia edilizia, ambientale e giudiziaria, con un focus sulle ultime novità del quadro normativo.


Le ultime sessioni

I lavori sono proseguiti con una tavola rotonda sulla gestione finanziaria del servizio di polizia locale e sull’innovazione tecnologica disponibile per una razionalizzazione dei costi ed un miglioramento delle performance in termini di riduzione dei tempi e di miglioramento della qualità. Questa parte è stata coordinata da Alfredo Priolo, segretario generale degli enti locali. Gli appuntamenti si sono chiusi con un confronto sulla infortunistica stradale, a cura di Giacomo Capuano, comandante della polizia locale di Sant’Antonio Abate.

Vision Tech

Nell'ambito dell'evento si è svolto anche il prestigioso workshop Vision Tech con ben 200 partecipanti, tra presenze in sede e collegamenti in remoto. A ospitare i seminari è stata la Sala degli Specchi del Palazzo della Provincia. Tre le università coinvolte nel corso delle due sessioni: Cassino, Unical e Genova. Importanti e innovativi i temi trattati in particolare sulle applicazioni dell'intelligenza artificiale nei dispositivi di misura della velocità, in grado di offrire un contributo determinante nella prevenzione delle situazioni di pericolo. Tra i relatori Gianluigi Greco, Ennio Ottaviani, Stefano Arrighetti e Paolo Vigo

Verso il 2022

Gli organizzatori sono già proiettati verso la prossima edizione: «Il numero di presenze ci incoraggia a proseguire questa esperienza ormai consolidata nel tempo e che rappresenta un punto di riferimento per i corpi di polizia locale di tutto il Paese – ha concluso Luigi Bruno – Pol Meeting è un evento cresciuto nel tempo in termini di risorse, impegno, copertura territoriale. Da domani cominceremo già a lavorare per l’appuntamento del 2022».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top