L’indagine

Reggio Calabria, donna morta d’infarto in attesa dell’ambulanza: l’Asp avvia un’inchiesta interna

VIDEO | Il fine è ricostruire quanto accaduto e stabilire se vi siano responsabilità. Ma sul tragico evento incombe la cronica carenza di mezzi e personale (ASCOLTA L'AUDIO)

44
di Elisa Barresi
2 novembre 2021
07:44

Il ritardo dei soccorsi. La morte di una donna per infarto. La disperazione del medico di base. Il caso lanciato dal network LaC suscita sdegno nazionale. A denunciare la vicenda, attraverso le pagine di lacnews24, il medico di base Salvatore Oriente.

Una notizia ripresa ovunque in Calabria ma finita al centro dell’attenzione anche in Italia. Non solo: l’Asp di Reggio Calabria ha avviato un’inchiesta interna per ricostruire i vari passaggi e fare luce su quanto accaduto. Tutto questo si è reso necessario anche per l’apertura di un’inchiesta da parte della Procura.


Non è il primo caso e non è la prima denuncia del medico villese che spesso ha chiamato in causa direttamente il ministro Roberto Speranza. Ma adesso che i riflettori si sono accesi sul dramma appena vissuto, il problema andrà affrontato e risolto una volta per tutte. Il 118 è al collasso, lo abbiamo raccontato attraverso i protagonisti, pazienti, medici, direttori sanitari. I concorsi continuano ad andare a vuoto e senza medici gestire le emergenze in un territorio di 180 mila abitanti con solo 3 ambulanze, è come chiedere un miracolo mentre anche chi potrebbe essere salvato muore d’attesa. Ora si attendono segnali da Roma affinché quanto accaduto non si ripeta più.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top