Regione Calabria, non rinnovato l'incarico del dg Belcastro: tornerà a fare il dirigente all'ospedale di Catanzaro

Non è più al vertice del dipartimento Salute della Cittadella. Il manager dovrebbe comunque rimanere delegato della presidente della Regione Santelli per la gestione dell'emergenza Covid

di Luana  Costa
15 maggio 2020
22:48
275

Farà ritorno nel ruolo di dirigente nella sua azienda di origine il supermanager della sanità calabrese, Antonio Belcastro. L'ormai ex dirigente generale del dipartimento Tutela della Salute nominato al terzo piano della Cittadella lo scorso dicembre all'esordio dell'emergenza Covid 19, da domani rientrerà in qualità di funzionario all'Azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro. Un ritorno dopo una lunga assenza. Il manager da diversi anni ha ricoperto, infatti, numerosi incarichi di vertice in diverse strutture sanitarie regionali. 

 

Nella città di Catanzaro negli ultimi dieci anni è stato dapprima alla guida, da direttore generale, della Fondazione Campanella. L'ex polo oncologico ubicato all'interno del policlinico universitario messo in liquidazione nel 2015, dopo lunghe e travagliate vicissitudini. Ha poi rivestito l'incarico di direttore generale dello stesso policlinico universitario per diversi anni, prima di scalare il vertice del dipartimento regionale Tutela della Salute affiancando il commissario ad acta Saverio Cotticelli nella gestione dell'emergenza Covid 19.

 

Da domani Antonio Belcastro sarà dipendente dell'Azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro ma senza alcun ruolo specifico. Considerata la lunga assenza dal suo iniziale posto di lavoro, spetterà adesso al direttore amministrativo destinarlo ad un settore. Rimarrà ugualmente delegato della presidente della Regione, Jole Santelli, per la gestione dell'emergenza Covid 19.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio