Rinascita-Scott, per Giancarlo Pittelli salta il Riesame: mancano gli atti

Il Tribunale è stato costretto a rinviare l’udienza a data da destinarsi in attesa che si trovi il fascicolo. L'istanza riguardava la revoca degli arresti domiciliari

21
di Redazione
11 giugno 2021
08:45
L’avvocato Giancarlo Pittelli
L’avvocato Giancarlo Pittelli

Rinviata a data da destinarsi l’udienza dinanzi al Tribunale del Riesame per decidere sull’istanza di revoca dagli arresti domiciliarinei confronti dell’avvocato Giancarlo Pittelli, ex parlamentare di Forza Italia fra i principali imputati del maxiprocesso Rinascita Scott. 

La trasmissione degli atti

I giudici del Riesame aspettano la trasmissione degli atti dal Tribunale collegiale di Vibo Valentia che il 29 aprile scorso ha rigettato l’istanza di revoca dai domiciliari presentata dagli avvocati Guido Contestabile e Salvatore Staiano nell’interesse di Giancarlo Pittelli, sotto processo per concorso esterno in associazione mafiosa e rivelazione di segreti d’ufficio. 


Le condizioni di salute di Pittelli

Per il Tribunale di Vibo non sono emersi elementi nuovi che giustifichino una revoca o una sostituzione della misura degli arresti domiciliari e contro tale decisione i legali di Pittelli hanno presentato ricorso al Riesame evidenziando motivi di salute del loro assistito e l’impossibilità di reiterare i reati per i quali si trova sotto processo. Gli avvocati hanno anche sollecitato la nomina di un perito per accertare la gravità delle condizioni di salute di Pittelli. Gli atti non sarebbero stati però trasmessi dal Tribunale di Vibo al Riesame e da qui un rinvio dell’udienza a data da destinarsi.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top