Scuola, Laino Borgo e Mormanno si preparano alla prima campanella

Nei due comuni del Pollino amministrazioni e dirigenza scolastica hanno incontrato i genitori. I due sindaci hanno donato ai plessi termo scanner, mascherine e gel igienizzante

4
di Vincenzo Alvaro
23 settembre 2020
17:47
Il sindaco Mariangelina Russo con il personale della scuola
Il sindaco Mariangelina Russo con il personale della scuola

La volontà è quella di ripartire e di farlo «in sicurezza» con una forte e concreta sinergia tra amministrazione pubblica e istituzione scolastica. A Laino Borgo e Mormanno i due sindaci, rispettivamente Mariangelina Russo e Giuseppe Regina, hanno incontrato la dirigente scolastica dei plessi Patrizia Barbarello per consegnarle termo scanner, mascherine e gel igienizzante che saranno utilizzati dagli studenti nel corso dell'anno scolastico che parte domani.

 

L'«augurio speciale» del sindaco di Laino Borgo

L'esigenza didattica da unire a quella del rispetto delle normative anti-Covid non è cosa semplice. Lo sa bene il sindaco Mariangelina Russo che con il suo esecutivo ha lavorato alacremente per arrivare pronti al suono della prima campanella di domani. È per questo che ha scelto di formulare al neo dirigente dell'istituto cittadino, ai docenti, al personale ed ai ragazzi un «augurio speciale» affinchè questo nuovo anno possa vedere realizzato «l'impegno educativo» attraverso «un progetto condiviso e soprattutto su un contesto fatto di collaborazione e disponibilità» che coinvolga anche le famiglie alle quali è demandato «un ruolo di grande importanza» nella trasmissione dei valori. Per questo - ha detto - offriremo sempre alla scuola ed i suoi operatori il nostro massimo sostegno e vicinanza».

 

L'esecutivo ha provveduto alla sanificazione delle aule degli istituti di ogni ordine e grado nonché al lavaggio e sanificazione degli scuolabus che garantiranno il servizio di trasporto anche in questo anno particolare. Inoltre sono state consegnati alla scuola due termoscanner e gel igienizzante che verranno usati da studenti e docenti.

 

Mormanno, «la scuola non lasci indietro nessuno»

«Abbiamo lavorato tanto durante l'estate per arrivare pronti al suono della prima campanella ed oggi siamo pronti a ripartire in totale sicurezza». Così il sindaco Giuseppe Regina ha salutato la platea di genitori intervenuta all'incontro organizzato dall'istituto omnicomprensivo alla vigilia del nuovo anno scolastico. Nel mese di agosto l'amministrazione ha portato a compimento i lavori per adeguare le aule e organizzare al meglio gli spazi secondo le esigenze della didattica al tempo del Covid 19 ed ha anche regalato all'istituto 4 termo scanner, 500 mascherine e gel igienizzante che serviranno durante le lezioni.

 

«Siamo pronti a ripartire garantendo i servizi di sempre come il trasporto pubblico e la mensa» che saranno organizzati in totale sicurezza nel rispetto delle normative contro la diffusione dei contagi. Per il trasporto scolastico come sempre sarà coperto tutto il territorio comunale e sui pulmini i ragazzi avranno posti riservati in maniera da poter essere sempre rintracciabili in caso di necessità epidemica. Dal 10 ottobre la scuola dell'infanzia avrà un autobus dedicato per il trasporto. Anche la mensa non partirà da domani ma verrà procrastinata al 5 ottobre per consentire la prima fase organizzativa della didattica.

 

Impegno dell'amministrazione anche verso i ragazzi diversamente abili che da domani avranno l'assistenza che meritano in aula e che sarà rafforzata con la presenza di un Oss da ottobre. «Anche sulla didattica non lasceremo indietro nessuno - ha dichiarato Regina - organizzando con le aule virtuali o lezioni frontali singole coloro che perderanno giorni di scuola per motivi di salute».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio