Rogo al Tonnina's Pub, gestore condannato a 9 anni di reclusione

Gennaro Fiorentino è accusato del reato di incendio e morte come conseguenza di altro delitto. Nel suo pub a Catanzaro persero la vita Giuseppe Paonessa e Eugenio Sergi. Il processo si è svolto con rito abbreviato

1
di Luana  Costa
4 marzo 2019
16:02
Gennaro Fiorentino
Gennaro Fiorentino

È stato condannato a nove anni e cinque mesi di reclusione Gennaro Fiorentino, 47 anni di Catanzaro, gestore del Tonnina’s Pub, esercizio commerciale in cui lo scorso aprile hanno perso la vita due giovani originari di Borgia: Giuseppe Paonessa 34 anni e Eugenio Sergi, 33 anni. Una condanna più pesante rispetto a quella avanzata dal pubblico ministero, Chiara Bonfandini, la quale nel corso dell’ultima udienza aveva richiesto una pena di otto anni e quattro mesi di reclusione. Questa mattina è arrivata la sentenza emessa dal Gup del Tribunale di Catanzaro, Giacinta Santaniello.

 

Gennaro Fiorentino, difeso dall’avvocato Eugenio Felice Perrone, è accusato del reato di incendio e morte come conseguenza di altro delitto. Secondo l'accusa, infatti, il gestore avrebbe tentato di truffare l'assicurazione per incassare il premio, commissionando il rogo poi risultato fatale per i due esecutori.  Nel corso del processo, che si è svolto con rito abbreviato, si sono costituite parte civile le famiglie delle due vittime, entrambe originarie di Borgia. La famiglia Paonessa è stata assistita dall’avvocato Arturo Bova mentre i familiari di Eugenio Sergi sono assistiti dall’avvocato Giuseppe Vatrano.

Luana Costa

 

LEGGI ANCHE: Rogo “truffa” al Tonnina’s Pub, chiesti 8 anni per il gestore: morti i piromani

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio