Salvò centinaia di ebrei, a Cosenza un ulivo per Giovanni Palatucci

VIDEO | Commemorata la figura del poliziotto beato, deportato a Dachau dopo aver messo in salvo diverse persone. La celebrazione presieduta dal Questore Giovanna Petrocca

94
di Salvatore Bruno
10 febbraio 2021
13:42
Scoperta a Cosenza una targa commemorativa della figura di Giovanni Palatucci
Scoperta a Cosenza una targa commemorativa della figura di Giovanni Palatucci

Per celebrare la figura di Giovanni Palatucci, questore reggente di Fiume, di cui ricorre l'anniversario della morte datata 10 febbraio 1945, si è svolta a Cosenza una cerimonia in ricordo del poliziotto beato, dichiarato Giusto tra le Nazioni per aver salvato centinaia di ebrei dalla deportazione. Scoperto dai nazisti, fu condotto egli stesso in un campo di concentramento, a Dachau, dove perse la vita 78 giorni prima della liberazione.

La lapide commemorativa

Alla presenza del Questore Giovanna Petrocca e con la benedizione dell'Arcivescovo Francesco Nolè, la rappresentante della comunità ebraica di Cosenza, Ivana Pezzoli, ha scoperto una lapide commemorativa posta in un'aiuola situata nella strada intitolata proprio a Palatucci, nella quale è stato piantato un albero di ulivo. L'iniziativa ha registrato la presenza tra gli altri, del Viceprefetto Vito Turco, del Presidente della Provincia Franco Iacucci, del sindaco Mario Occhiuto e di rappresentanti delle autorità militari della provincia.


Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top