San Fili, l'annuncio del sindaco tra i “furbetti” del vaccino: «Rinuncio alla seconda dose»

Il primo cittadino aveva ricevuto il siero Pfizer insieme a buona parte dei consiglieri che la sostengono. Ora la decisione di rinunciare al richiamo con il rischio che venga davvero sprecata anche la prima iniezione

199
di Salvatore Bruno
17 marzo 2021
17:00
Il sindaco di San Fili con l’équipe sanitaria ed amministrativa nel primo giorno di somministrazione dei vaccini
Il sindaco di San Fili con l’équipe sanitaria ed amministrativa nel primo giorno di somministrazione dei vaccini

Alla fine il sindaco di San Fili Linda Cribari, ha dovuto vuotare il sacco. Non con la nostra testata alla quale si è più volte sottratta come i consiglieri di maggioranza eletti sotto le insegne di Forgiamo il Futuro. Non con i cittadini, a cui ha propinato per giorni comunicati stampa sibillini, senza mai ammettere la verità. Ma davanti alle telecamere del Tg1 non ha potuto negare l’evidenza, abbondantemente rivelata proprio dal nostro network.

Il trionfo dell'ipocrisia

E così, dal primo canale nazionale, in un trionfo di ipocrisia, fa sapere pure di voler rifiutare la seconda dose dello Pfizer ricevuto lo scorso 27 febbraio, così da riuscire nell’impresa di mandare sprecata quella iniezione che con estremo altruismo e generosità si era fatta praticare proprio per evitarne l'inutilizzo. Non è escluso che anche gli altri amministratori comunali che avevano ricevuto il trattamento possano seguirne l'esempio.


Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top