Covid

Scuola, da oggi obbligo vaccinale e controlli più stringenti: ecco com’è andata a Reggio Calabria

VIDEO | Nessuna criticità negli istituti scolastici della città. Un dirigente: «Quasi totalità immunizzato, invieremo comunicazioni per coloro che dovranno adeguare il loro stato vaccinale, ma non prevediamo problemi»

2
di Anna Foti
15 dicembre 2021
23:00

Al via da oggi controlli più stringenti nelle scuole di ogni ordine e grado in forza dell’odierna entrata in vigore dell’obbligo vaccinale per tutto il personale scolastico. A Reggio, al liceo Scienze Umane, Linguistico, Economico Sociale e Musicale Tommaso Gullì, l’istituto Tecnico Economico Piria-Ferraris-Da Empoli e nell’istituto comprensivo De Amicis–Bolani, non si registrano particolari criticità. Controlli in atto per mappare la situazione di ogni singola unità di personale ed eventualmente procedere. All’orizzonte, ad oggi, non si prevedono sospensioni, in ragione di una quasi totale risposta positiva alla campagna vaccinale.

Qualche lettera di invito ma nessuna criticità

«La situazione è abbastanza tranquilla. Il personale scolastico, molto responsabilmente, è quasi completamente vaccinato anche con la terza dose. Proprio lo scorso fine settimana il plesso Bolani stesso è stato sede della somministrazione della terza dose. C’è qualche caso di mancata vaccinazione ma la circostanza non presenta criticità e i controlli procedono fluidamente», ha dichiarato Adriana Palumbo, vicaria dell’istituto comprensivo De Amicis–Bolani di Reggio Calabria.


«Mi sento piuttosto tranquillo anche perché ho potuto riscontrare nel tempo l’adesione alla campagna vaccinale da parte del personale scolastico e, anche in questa fase, so che molti hanno già fatto e sono in attesa della terza dose. È in corso una fase di controllo per poi procedere con le lettere di invito e avviare la decorrenza dei cinque giorni accordati dalla legge per ottemperare all'obbligo o produrre certificazione in caso di esenzione. Credo che la situazione sarà gestibile, dal momento che solo il 4-5%, quindi al massimo otto persone, non risulta vaccinato», ha spiegato Francesco Praticò, dirigente scolastico del liceo Scienze Umane, Linguistico, Economico Sociale e Musicale Tommaso Gullì di Reggio Calabria.

«La quasi totalità del nostro personale è vaccinata, dunque oggi non riscontriamo e non prevediamo alcun problema. Invieremo certamente delle comunicazioni per coloro che, eventualmente, dovranno adeguare il loro stato vaccinale per concomitante scadenza del green pass, e che sappiamo essersi già attivati con la prenotazione, e per coloro che sono esenti e che dovranno produrre relativa certificazione. Si tratta solo di questioni procedurali e formali e non sostanziali. In questo istituto il quadro è assolutamente tranquillo e le attività scolastiche proseguono», ha spiegato Anna Rita Galletta, dirigente scolastica dell’istituto Tecnico Economico Piria-Ferraris-Da Empoli di Reggio Calabria.

La situazione dei contagi

Nei tre istituti scolastici considerati, sotto controllo anche la situazione epidemiologica.

«Come ogni martedì, effettuiamo la rilevazione dei casi che poi comunichiamo al Ministero. Proprio ieri abbiamo rilevato solo 4-5 casi di alunni positivi e tre-quattro classi in sorveglianza attiva, complice anche la vaccinazione alla quale hanno scelto di sottoporsi pure studenti e studentesse. Siamo fiduciosi che potremo proseguire la nostra attività. Oggi, dunque, è per noi giornata per quanto possibile normale in cui organizziamo il concerto di Natale e proponiamo un convegno a distanza sul disagio giovanile. Nonostante il clima di incertezza, proseguiamo con serenità grazie a tutto il personale e alla comunità studentesca che hanno assunto comportamenti molto responsabili», ha sottolineato Francesco Praticò, dirigente scolastico del liceo Scienze Umane, Linguistico, Economico Sociale e Musicale Tommaso Gullì di Reggio Calabria.

Tra i tre istituti considerati, solo il De Amicis-Bolani ha registrato la chiusura per questa settimana del plesso della scuola primaria De Amicis, che fino a sabato opererà in dad.
«Su ventotto classi, nessuna si trova in quarantena presso la scuola secondaria di primo grado Bolani. Le attività, pertanto, procedono regolarmente. Solo qualche alunno in qualche classe è stato isolato preventivamente. Dall’inizio di questa emergenza, la scuola è stata sempre massimamente impegnata sul fronte della sicurezza per preservare la salute di studenti e studentesse e il prosieguo dell’attività didattica. Da settembre, inoltre, questo istituto comprensivo è stato indicato dal Ministero come scuola sentinella ed è stato coinvolto in un progetto di monitoraggio costante in collaborazione con l’asp. Ciò ci ha consentito anche di agire preventivamente, individuando anche i casi asintomatici. Pertanto, posso affermare che ad oggi stiamo lavorando in completa sicurezza», ha spiegato Adriana Palumbo, vicaria dell’istituto comprensivo De Amicis–Bolani di Reggio Calabria.

«Anche dal punto di vista della curva dei contagi, la scuola vive una situazione tranquilla. Su sessanta classi, una sola è in quarantena e due del serale sono pronte al rientro», ha concluso Anna Rita Galletta, dirigente scolastica dell’istituto Tecnico Economico Piria-Ferraris-Da Empoli di Reggio Calabria.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top