Scuola, nel Cosentino aperture a macchia di leopardo: le ordinanze dei sindaci

Ecco il quadro della situazione nei comuni dell'area urbana di Cosenza, della Presila, del Savuto, della Valle del Crati e della Valle dell'Esaro, in merito alla ripresa della didattica in presenza 

23
di Salvatore Bruno
28 novembre 2020
17:38
La Scuola Stancati di Rende
La Scuola Stancati di Rende

Con il passaggio della Calabria alla zona arancione, da lunedì 30 novembre anche gli alunni di seconda e terza media torneranno alle lezioni in presenza in aula dopo quasi un mese di stop.

Territorio a scacchiera

Nel territorio della provincia di Cosenza però, sono ancora vigenti in diversi comuni le ordinanze sindacali di chiusura delle scuole per cui si continua ad assistere a situazioni disomogenee anche tra comuni limitrofi e, a volte, anche nell'ambito dello stesso istituto comprensivo con sedi in plessi dislocati in comuni differenti. Nel comune capoluogo le lezioni in presenza per i bambini delle elementari e della prima media sono riprese subito dopo l'annullamento da parte del Tar della ordinanza regionale di Spirlì che dal 14 novembre scorso aveva disposto il passaggio alla didattica a distanza.


Il quadro della situazione

Ecco un elenco aggiornato alle ore 15 di oggi, 28 novembre, quindi suscettibile di variazioni, della situazione nei centri dell'area urbana del capoluogo, della fascia presilana e silana, dell'area del Savuto, della Valle del Crati e della Valle dell'Esaro.

 

Acri – Riapre il 4 dicembre

Aiello Calabro – Aperte

Altilia – Riapre il 9 dicembre

Aprigliano – Riapre il 9 dicembre

Belsito – Aperte

Bianchi – Aperte

Bisignano – Chiusura a tempo indeterminato

Carolei  – Chiusura a tempo indeterminato

Casali del Manco – Aperte

Castiglione Cosentino – Aperte

Castrolibero – Riapre il 4 dicembre

Celico - Aperte

Cerisano – Riapre il 9 dicembre

Cerzeto – Aperte

Cleto – Riapre il 9 dicembre

Colosimi – Aperte

Cosenza – Aperte

Domanico – Aperte

Figline Vegliaturo – Aperte

Fagnano Castello – Aperte

Grimaldi - Riapre il 9 dicembre

Lago – Riapre il 3 dicembre

Lattarico – scuola elementare riapre il primo dicembre, scuola media il 3 dicembre

Luzzi – Riapre il 9 dicembre

Malito – Riapre il 7 gennaio

Malvito – Riapre il 4 dicembre

Mangone – Riapre il 9 dicembre (compresa la scuola del'infanzia dislocata nel centro servizi di Figline Vegliaturo)

Marano Marchesato – Riapre il 9 dicembre

Marano Principato – Riapre il 9 dicembre

Mendicino – Riapre il 9 dicembre

Montalto Uffugo – Riapre il 9 dicembre

Paterno Calabro – Aperte

Pianecrati – Riapre il 9 dicembre

Pietrafitta – Riapre il 4 dicembre

Rende – Riapre il 4 dicembre

Roggiano Gravina – Riapre il 3 dicembre

Rogliano – Riapre il 4 dicembre

Rota Greca – Aperte

Rovito – Riapre il 9 dicembre

San Benedetto Ullano – ordinanza di proroga della chiusura in corso di pubblicazione

San Fili – Aperte

San Marco Argentano – Riapre il 4 dicembre

San Martino di Finita – Riapre il 9 dicembre

San Giovanni in Fiore – Riapre il 4 dicembre

San Pietro in Guarano – Chiusura a tempo indeterminato

San Sosti – Riapre il 4 dicembre

San Vincenzo La Costa – Aperte

Sant'Agata d'Esaro – Riapre il 4 dicembre

Santo Stefano di Rogliano – Aperte

Scigliano – Aperte

Spezzano Albanese – Riapre il 4 dicembre

Spezzano della Sila – Chiusura a tempo indeterminato

Tarsia – Riapre il 4 dicembre

Torano Castello – Riapre il 4 dicembre

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top