Il caso

Siderno, incendio nel lido confiscato alla ’ndrangheta: è la seconda volta in meno di un anno - VIDEO

VIDEO | Il Paradise doveva essere assegnato dopo averlo strappato alla criminalità organizzata. Il primo rogo era scoppiato a dicembre dello scorso anno. I vigili sul fuoco indagano sulle cause

172
di Redazione
14 settembre 2021
11:45

È la seconda volta che accade. Due volte su due. Le fiamme, proprio in questi minuti, stanno divorando il lido Paradise di Siderno. Non si conoscono ancora le cause del rogo che sta carbonizzando la struttura. Sul posto stanno giungendo le squadre dei vigili del fuoco che dovranno cercare di comprendere quale sia la natura delle fiamme.

Di certo c’è che una sorta di maledizione si è abbattuta sul lido Paradise. Già l’otto dicembre scorso, il bene – che è stato confiscato alla criminalità organizzata – era stato oggetto di un incendio che ne aveva distrutto la parte superiore. Il tutto era avvenuto proprio mentre ne era prevista l’assegnazione ad un’associazione. Dopo il rogo, però, non se ne fece più nulla.


Ora, sembrava essere giunti nuovamente vicini all’assegnazione del bene all’associazione Marinai d’Italia. Vedremo cosa succederà dopo questo rogo, quali saranno i danni provocati e se sarà possibile recuperare la struttura.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top