Sistema Cosenza, Scura e Cotticelli davanti al Gip per l'interrogatorio di garanzia

Gli ex commissari ad acta attesi in tribunale insieme ai dirigenti del dipartimento tutela della salute della Regione Antonio Belcastro e Bruno Zito. Tutti sono tra i 19 indagati per i falsi bilanci dell'Asp

13
di Salvatore Bruno
8 febbraio 2021
14:36
Il tribunale di Cosenza
Il tribunale di Cosenza

Giornata cruciale, domani 9 febbraio, per gli interrogatori di garanzia degli indagati nell'ambito dell'operazione Sistema Cosenza sui presunti illeciti contabili perpetrati nella gestione dell'Azienda Sanitaria. Davanti al Gip Manuela Gallo sfileranno tra gli altri, gli ex commissari ad acta Massimo Scura e Saverio Cotticelli, ma anche i dirigenti regionali del dipartimento tutela della salute Bruno Zito e Antonio Belcastro. Il giudice dovrà decidere sulla richiesta di interdizione avanzata dalla Procura nei loro confronti.

Diciannove indagati

Nel complesso sono 19 le persone coinvolte nell'inchiesta coordinata da Mario Spagnuolo e dal sostituto Mariangela Farro e condotta con l'ausilio del nucleo di polizia economico-tributaria della Guardia di Finanza. Emessi anche tre divieti di dimora in Calabria a carico dell'ex direttore generale Raffaele Mauro, dell'ex direttore amministrativo Luigi Bruno e dell'ex direttore sanitario Francesco Giudiceandrea, e tre divieti di dimora nel comune di Cosenza per il direttore dell'ufficio affari legali e contenzioso Giovanni Lauricella, per il direttore delle risorse umane Remigio Magnelli e per Maria Marano, responsabile amministrativo dell'unità operativa protesica. Falso e abuso di ufficio i reati contestati a vario titolo, in relazione in particolare, all'approvazione dei bilanci dell'Asp nel triennio 2015-2017 nonostante le irregolarità segnalate dal collegio sindacale.


Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top