Tolta la scorta a Mangiardi fuori dalla Calabria: «Non mi fermeranno»

Il testimone di giustizia visita le scuole di tutta Italia illustrando con la sua storia come sia possibile ribellarsi alla ‘ndrangheta

135
di Tiziana Bagnato
18 febbraio 2019
18:57

Niente più scorta per il testimone di giustizia Rocco Mangiardi fuori dalla Calabria. Il commerciante di Lamezia Terme, da anni sotto tutela per avere denunciato i suoi estortori e averli indicati in un’aula di Tribunale, collabora con l’associazione Libera e gira l’Italia raccontando agli studenti la sua storia. Ecco perché il taglio della scorta, seppur limitato oltre i confini calabresi andrà ad incidere sulla sua quotidianità. Ma Mangiardi non ha alcuna intenzione di cambiare o ridimensionare il percorso intrapreso.

«Stanno cercando di racchiudere la mia vita in un recinto – ha scritto sul suo profilo Facebook - ma io non sarò loro prigioniero. Spezzerò con il mio desiderio di libertà il loro filo spinato e con le mani sanguinanti della mia bella scelta continuerò ad andare perché ho una vita soltanto che vivrò a modo mio. E quella non la possono fermare».

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio