Gizzeria, ritrovato uno scheletro umano: forse l’anziano scomparso nel 2016

Le spoglie sono state avvistate per caso in una zona boschiva al confine con il territorio di Falerna. Tra i resti anche una protesi ossea che potrebbe confermare l’identità del cadavere

317
di Redazione
1 aprile 2019
16:40
Il luogo del ritrovamento. Nel riquadro, Napoleone Cairo
Il luogo del ritrovamento. Nel riquadro, Napoleone Cairo

I resti ossei di un uomo sono stati trovati in un’area boschiva nel comune di Gizzeria, in località Iapico dei fiori. Le spoglie sono state avvistate da un abitante della zona che ha notato un teschio affiorare dal terreno e ha allertato le forze dell’ordine.
Sul posto vigili del fuoco e carabinieri che, nel corso della perlustrazione, hanno ritrovato anche una protesi ossea (dell'anca). Proprio questo indizio ha convinto gli investigatori che potrebbe trattarsi dei resti di Napoleone Cairo, l’anziano scomparso in quest’area il 10 marzo del 2016. L’uomo, un ottantenne, era solito aggirarsi a piedi nella zona di Caposuvero, da dove partirono le infruttuose ricerche quando di lui non si ebbero più notizie.

 

LEGGI ANCHE: Anziano scomparso da Gizzeria: avviate le ricerche

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio