Vaccini, nel Lametino medici di base pronti a somministrare mille dosi a settimana

Riunione dei sindaci dell’hinterland con l’Unità di cure complesse primarie di San Pietro a Maida. Se arriveranno le fiale si procederà con velocità per combattere il Covid

329
di T. B.
20 aprile 2021
21:05

Pronti a vaccinare fino a mille dosi a settimana nel comprensorio. È un vero e proprio calendario di guerra quello messo giù oggi durante l’incontro promosso dall’Unità di cure complesse primarie di San Pietro a Maida per organizzare le vaccinazioni tramite i medici di base.

Il responsabile dell’Uccp Domenico Venturi, insieme ai sindaci dei comuni di San Pietro a Maida, Curinga, Cortale, Jacurso ha messo a punto l’organizzazione della prosecuzione della campagna vaccinale nei comuni dell’hinterland lametino. Grazie al supporto organizzativo che i diversi Comuni forniranno agli operatori sanitari, si partirà dal criterio anagrafico degli ottantenni in maniera decrescente dando priorità alle categorie fragili. 


I presenti dopo aver espresso apprezzamento per il lavoro svolto da Venturi nell’emergenza sanitaria, hanno auspicato di poter contare su un numero sufficiente di dosi, così da poter immunizzare i propri cittadini nel più breve tempo possibile.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top