La Drag Queen che ha sfidato la cultura mafiosa VIDEO

Rocco Ficara, nipote di influenti boss del reggino, oggi è Lady Godiva, una talentuosa Drag Queen calabrese che ha deciso di fatto di sfidare le regole del ‘codice mafioso’

di Redazione
10 novembre 2015
16:57

Rocco ha 25 anni e un cognome che per tanti potrebbe pesare come un macigno, ma non per Rocco che ha deciso di ‘sfidare le regole’ facendo del proprio essere e delle proprie caratteristiche una sfida. Rocco Ficara, nipote di Santo e Vincenzo entrambi boss trucidati durante la guerra di mafia negli anni ’80 a Reggio Calabria, oggi ha scelto di essere Lady Godiva, una talentuosa Drag Queen calabrese, membro del gruppo “Le Portinaie”.

 

‘Dei fratelli di mio padre non ho un ricordo diretto. Per quanto ne possa sapere ai suoi figli non hanno mai fatto mancare nulla – si legge in un’intervista su ‘Dagospia’ - ma non può essere solo questo un metro di giudizio”. Rocco ha deciso di fare coming out a 18 anni, segnando di fatto e consapevolmente una linea di demarcazione fra lui e certi contesti: “Se sei tenace e se ti fai vedere per quello che sei, credo sia la migliore prova della tua autonomia. Io ci sono riuscito per esempio con mio fratello. Quando glielo rivelai non ci siamo parlati per molto tempo. Poi ha capito e mi ha accettato. Solo essendo se stessi si può poi capire cosa è giusto e cosa è sbagliato e scegliere un percorso lontanissimo dalla mafia come il mio”.

 

La sua testimonianza andrà in onda domani su Rai Uno, nel programma Eleonora Daniele “Storie Vere”, con un servizio curato dal massmediologo Klaus Davi.

COMMENTI
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio