Crotone, la villa comunale riapre e diventa parco letterario: video

In attesa di espletare l'apposito bando per la gestione, sarà gestita dal Comune. Nell’occasione inaugurate le panchine letterarie e lo scaffale di bookcrossing

4
di Francesca Caiazzo
15 maggio 2021
11:32

Alle 17.30 in punto di ieri pomeriggio, i cancelli si sono nuovamente spalancati e la villa comunale di Crotone si è ripopolata di cittadini e visitatori. Una riapertura attesa da tempo, che si è trasformata in una vera e propria festa per la città. Il sito sarà fruibile tutti giorni dalle 8:00 alle 20:00 e per il momento sarà gestito dal Comune, che già nei mesi scorsi, in collaborazione con 18 associazioni del territorio e con Akrea, aveva provveduto a una prima pulizia.

Riapre la villa comunale

«Si tratta di una soluzione transitoria perché attualmente le risorse umane di cui dispone l’ente non garantiscono una gestione diretta a tempo indeterminato. Proprio per questo stiamo lavorando a un bando per una gestione esternalizzata della villa, tenendo conto di tutti i servizi di cui si potrà usufruire. Oggi la consegniamo ai crotonesi in uno stato più che decorso, fatta eccezione per l’area del palco che è temporaneamente interdetta per ragioni di sicurezza, in attesa di collaudarla nel più breve tempo possibile» ha spiegato l’assessore comunale al Verde pubblico, Sandro Cretella.


Un luogo caro a crotonesi

La villa comunale è uno dei luoghi più suggestivi della città, carico di ricordi per i crotonesi. Tutti, almeno una volta, hanno ammirato il panorama dalla terrazza che guarda sul mare o passeggiato tra i viali alberati. Ed è proprio sulla scalinata centrale che tanti sposi si sono lasciati immortalare nel giorno del matrimonio, proprio accanto all’albero centenario, che presto potrebbe essere dichiarato albero storico, rammenta Gianni Pitingolo, presidente di Io resto. Oggi, proprio grazie a questa associazione, la villa comunale si arricchisce anche di un angolo culturale, con tanto di aiuola colorata.

Un parco letterario

In occasione della riapertura, infatti, sono state inaugurate le panchine letterarie e lo scaffale bookcrossing (si può prendere un libro, leggerlo e poi riporlo nell’apposito scaffale), dove sono disponibili gratuitamente i libri messi a disposizione dalla Biblioteca comunale e dalla Libreria Cerrelli altro partner del progetto. Iniziativa, questa, attuata nell’ambito del progetto Biblioteca Casa di Quartiere promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune. «È un invito a ritrovare anche gli spazi per potersi dedicare alla lettura. Questa iniziativa la offriamo ai cittadini che ne sono protagonisti e che se ne devono prendere cura» ha commentato l’assessore comunale alla Cultura, Rachele Via.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top