“Lo zio americano”, il libro scritto da Massimo Veltri: tra ricordi del passato e visione del futuro

Oggi pomeriggio la presentazione a Cosenza. La raccolta è definita dallo stesso autore una “una madeleine di proustiana memoria”  

di Redazione
24 giugno 2021
10:10

Sarà presentata alle 18.00 di oggi a Cosenza all'interno di Villa Rendano, la raccolta di racconti Lo zio americano e altre storie scritto da Massimo Veltri per i tipi della Pellegrini Editore. Dialogheranno con lo scrittore la giornalista Livia Blasi, Antonietta Cozza (ufficio stampa Pellegrini) e l'antropologo Mauro Francesco Monervini che ha curato la prefazione.

Ingegnere e professore ordinario, Veltri costruisce una scrittura breve e intensa che incolla il lettore alla pagina e lo trasporta in una temporalità ondivaga composta da una miriade di microstorie personali e universali insieme che hanno il sapore del deja-vu o, come scrive lo stesso autore, di “una madeleine di proustiana memoria”. Certo è che il lettore trova una rassicurante riconoscibilità nelle storie delle zio americano, nei tanti sogni di vita che ci stanno raggomitolati dentro e nella visione di un futuro, a tratti visionario, che si respira.


Come scrive l’antropologo Mauro Francesco Minervino nella Prefazione al volume: «Qui Massimo Veltri è autore di un libro imperniato su una narrazione che inseguendo con saggezza e creatività il flusso di memoria riesce a trascrivere l’autobiografia di un individuo e una generazione, e insieme a cogliere un ritratto di città e di società locale, restituendone tra frammenti mossi e ricordi ricombinati, lo specchio infranto dei quadri di vita, i passaggi cruciali di un clima culturale, politico e umano che è, insieme, intimamente calabrese e particolare senza però mancare il confronto con l’universale».

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top