Premio Caccuri 2020, dalla Sila a vapore alla realtà aumentata nella prima giornata

VIDEO | Tantissimi gli eventi in programma dal 19 al 24 settembre nel borgo medievale del comune crotonese. L’invito di Carlo Cottarelli: «Venite, è bellissimo». Ecco cosa accadrà nel primo giorno dell’attesa manifestazione

52
di Redazione
21 agosto 2020
14:03

Sono decine gli eventi in programma per l’edizione 2020 del Premio Letterario Caccuri, che quest’anno, eccezionalmente, non si tiene in agosto, ma dal 19 al 24 settembre sempre nel borgo medioevale del Crotonese. Sebbene la serata clou sia quella finale, con l’assegnazione del premio - che quest’anno è conteso da Bianca Berlinguer, Alan Friedman, Walter Veltroni, Renzo e Carlo Piano, in gara con i rispettivi libri -, i giorni che precederanno l’evento conclusivo sono fitti di appuntamenti altrettanto interessanti. Troppi per sintetizzarli tutti in un unico testo senza correre il rischio di disperderli.

Nel percorso di avvicinamento all’appuntamento di settembre, dunque, focalizzeremo le singole giornate, con il relativo programma, cominciando ovviamente dall’inaugurazione della manifestazione.


 

Sabato 19 settembre, 4 eventi per 5 location

La giornata iniziale del Premio letterario Caccuri edizione 2020 sarà dedicata alla Sila e alle culture di montagna, con un viaggio alla scoperta dell’arte, della tradizione, della storia e della gastronomia calabrese in un percorso con lo storico treno a vapore delle ex Ferrovie Calabro-Lucane nella tratta: Moccone, Camigliatello, Silvana Mansio, seguito da due incontri presso il Castello di Caccuri e presso l’Abbazia Florense di San Giovanni in Fiore. Dunque nel Parco Nazionale della Sila, area nella quale il Comune di Caccuri gravita.

In treno a vapore sulla Sila: le tappe del percorso

Itinerario emozionale con le fermate nelle stazioni di Moccone, Camigliatello, San Nicola Silvana Manzio.

Ore 10.00 
Ritrovo a Moccone - “La storia delle ferrovie silane” con Roberto Galati, presidente Associazione Ferrovie della Calabria, partecipano i ragazzi dell’Associazione che guideranno la comitiva.


Ore 11.15
 
Due scrittori calabresi: Pietro Spirito e Pasquale Lopetrone presentano i loro ultimi lavori.


Ore 12.30
 
Illustrazione delle tipicità gastronomiche della tradizione rurale della Sila con chef calabresi: Antonio Biafora, Francesco Mazzotta e gli allievi dell’Istituto Alberghiero di San Giovanni in Fiore che realizzeranno uno show cooking. Suoni degli antichi strumenti musicali della Calabria con artisti locali. Degustazione di produzioni agroalimentari calabresi. Il gusto degli antichi grani, il ritorno ai sapori perduti. Gli antichi formaggi dei casari.


Ore 14.30
Reading di “Quando fu il giorno della Calabria” celebre poemetto di Leonida Repaci con Mirko Iaquinta e Silvana Gallucci. Presentazione del Vino ‘Acroneo’, il vino dell’antica Roma con il produttore e archeologo calabrese e studioso Gabriele Bafaro.


Ore 17.00
Incontro tematico nell’Abbazia di Gioacchino da Fiore a San Giovanni in Fiore “Gioacchino da Fiore, profeta del Terzo Millennio”. Relatore Riccardo Succurro, presidente del Centro internazionale di Studi Gioachimiti. Coordina Franco Laratta, giornalista, scrittore, membro del Centro Studi Gioachimiti.


Ore 19.00
Incontro tematico nel Castello di Caccuri (rivellino) “Alla scoperta del primo poeta erotico calabrese: Don Domenico Piro (Duonnu Pantu) Le più importanti opere del giovane sacerdote del ‘700” con Pasquale Motta, giornalista, direttore de LaC News24.it e Arturo Fera, storico, autore di uno studio universitario su Duonnu Pantu.


Ore 20.30
Inaugurazione mostra in realtà aumentata “Castle of light in Caccuri” del videomaker Enrico Pulice. Sulle pareti del cortile interno del Castello Medievale sarà allestita una mostra realizzata attraverso tecniche di realtà aumentata, ultima frontiera dell’arte e della tecnologia. Il Videomapping consiste nel proiettare animazioni su superfici piatte o strutture più complesse come poligoni o edifici. Grazie a questa tecnica è possibile ottenere incredibili scenografie e realizzare veri e propri spettacoli digitali in 3D. Grazie alla luce dei proiettori si riesce ad ingannare la percezione visiva dello spettatore, tanto da creare un effetto surreale capace di generare una sorta di illusione di massa che inevitabilmente genera il cosiddetto “Effetto Wow”. Le parole scritte e neppure i rendering sono adeguati per trasferire la totale immersione dei sensi e lo stupore di fronte a questo tipo esperienza, comunque la video installazione racconterà, mediante l’uso delle tecnologie visive più avanzate, contenuti dinamici selezionati. Uno spettacolo a tema, realizzato attraverso video proiezioni coinvolgenti in sincrono con l’audio emozionale. Arte e tecnologia insieme, connessi in una forma d’intrattenimento innovativa che nasce dal dialogo tra tecnologia e creatività. Al videomapping si accompagna la performance di Sabrina Pugliese (responsabile compagnia teatrale I Vacantusi) con Angela Gaetano (attrice – compagnia teatrale I Vacantusi) Caccuri – Castello Medievale (corte interna).

 

L'invito di Carlo Cottarelli

Tra i media partner che affiancano gli organizzatori, anche il gruppo Pubbliemme, LaC Tv e LaC News24, della società editoriale Diemmecom. Numerosi anche gli autorevoli testimonial che invitano a non mancare l'appuntamento. Dopo il giornalista del Corriere della Sera Massimo Franco, ecco l'economista Carlo Cottarelli.

 

 

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio