Tropea experience, bilancio positivo per l’evento che apre la stagione estiva: «Numeri straordinari»

Tre giorni di show cooking e dibattiti che hanno attirato nella perla del Tirreno migliaia di persone

82
di Redazione
3 maggio 2022
14:50

La cipolla rossa Igp di Calabria prodotto agroalimentare d’eccellenza distintivo della Calabria come tale tutelato e ricercato. Ecco perché l’aver declinato e promosso attraverso un evento identitario distintivo (EID) ed il suo stesso naming, questo prezioso patrimonio comune in termini di esperienza da vivere, condividere, ripetere e replicare è diventato valore aggiunto di tutti gli sforzi istituzionali, imprenditoriali e associativi messi in campo in questi anni con coerenza narrativa e di obiettivi strategici.

È stato questo il leit motiv di La Tropea Experience riconosciuto e ribadito in tutti gli interventi e i contributi che hanno impreziosito la ricca tre giorni (conclusasi domenica 1 maggio), di show cooking e dibattiti in piazza, alla presenza di un importante parterre di chef, editori, opinion leader, amministratori ed imprenditori, invitati ed ospitati in Calabria dal Consorzio della Cipolla Rossa di Tropea Igp Calabria e dell’amministrazione comunale.


Per il sindaco Nino Macrì, si è trattato di «un evento straordinario in termini di partecipazioni, di presenze e di partner che hanno sostenuto l’iniziativa, che – aggiunge – da una Tropea brulicante a fine aprile di visitatori e di fruitori della nostra brava e preparata rete ricettiva, della ristorazione e commerciale ha di fatto aperto la stagione estiva 2022 della nostra regione. Sul binomio vincente prodotto agroalimentare-comunicazione turistica – ha proseguito – abbiamo investito con visione, consapevolezza e con assoluta coerenza rispetto alle attese, ai metodi ed agli innovativi strumenti di promozione messi in campo sia dall’assessore regionale all’agricoltura Gianluca Gallo, sia dall’assessore al turismo ed la marketing territoriale Fausto Orsomarso con il progetto Calabria Straordinaria di riscrittura della narrazione turistico-esperienziale della regione attraverso la mappatura dei Marcatori Identitari Distintivi (MID)».

Soddisfatti insieme al primo cittadino sia il presidente del Consorzio Giuseppe Laria che ha sottolineato «l’ulteriore valore aggiunto rappresentato dalla presenza protagonista a La Tropea Experience di numerosi e apprezzati chef internazionali che hanno confermato nei piatti la notevole riconoscibilità della Cipolla Rossa di Tropea Calabria Igp»; sia il direttore della comunicazione ed event planner della manifestazione Daniele Cipollina che ha evidenziato «la coerenza delle strategie di posizionamento e di comunicazione messe in campo per far entrare il prodotto cipolla rossa, l’evento e Tropea come destinazione esperienziale nell’agenda dei principali eventi nazionali e dell’editoria specializzata su cibo, cucina e turismo enogastronomico; sia l’imprenditore Nuccio Caffo, commissario della Camera di Commercio di Vibo Valentia che ha parlato di un grande traguardo raggiunto insieme da cittadini, istituzioni ed imprese».

E ad elogiare la qualità ed efficacia delle azioni messe in campo e che con La Tropea Experience si sia imboccata una strada di comunicazione, marketing e sviluppo turistico da confermare ed emulare sono stati, tra i tanti ospiti della tre giorni, anche Paolo Marchi, ideatore e curatore Identità Golose, che ha esortato ad essere ancora più aggressivi in termini commerciali rispetto al posizionamento del prodotto come MID calabrese, lo chef Francesco Mazzei, un eccellente testimonial a Londra ed in tutto il mondo della cucina calabrese, che ha insistito sulla necessità di continuare a puntare sulla formazione di una cultura gastronomica calabrese, Angelo La Riccia, Director of Sales & Marketing – Voihotels, Alberto Lupini, direttore di Italia a Tavola, Guido Pisterna, direttore divisione periodici del gruppo Mediaset e Marcel Vulpis, Vicepresidente Vicario della Lega Pro, giornalista e direttore editoriale di Foodeconomy.it, che hanno insistito tutti sulla necessità di continuare a rafforzare gli investimenti pubblici e privati di comunicazione strategica e di narrazione esperienziale dei prodotti-territori come autentica leva di posizionamento competitivo delle destinazioni turistiche locali sui mercati globali; un innovativo metodo di progettare i turismi dal basso – l’ha definito il comunicatore e lobbista Lenin Montesanto, complimentandosi con il Sindaco Macrì, con il Consorzio e con Adv Maiora – che rappresenta ormai un punto di non ritorno per l’immagine reale e percepita di Tropea e del suo MID, un format vincente al quale altri territori dovrebbero guardare con attenzione ed in generale la via d’uscita di sicurezza per le nuove prospettive turistiche e di internazionalizzazione del brand turistico della Calabria dei prossimi mesi ed anni.

Sono importanti i numeri che ha fatto registrare la tre giorni de La Tropea Experience: 60 partners, 11 chef internazionali in 19 show cooking, ospitati in piazza o a bordo del caicco messo a disposizione dall’azienda Kaikko Tropea Srls, 4 conference e panel discussions con 22 ospiti; e poi ancora escursioni, concerti, mostre, strutture ricettive e della ristorazione piene.

La giornata di chiusura, domenica 1° maggio, ha visto alternarsi da mattina a sera in diversi cooking show gli chef Igles Corelli, Max Mariola, Alessio Sorce, Gianfranco Condò e Giuseppe Romano ne La Terra incontra il mare, Le Sfumature di Birra Trupiana, Il Mare incontra la terra, Il pensiero di Max, ed Art Coolinary.
L’evento si è concluso con la Cena di Gala per Unicef, finalizzata a raccogliere fondi da devolvere ai bambini ucraini colpiti dalla guerra e preceduta dalla consegna agli chef Mariola, Corelli, Koffmann, Parker, Fabbricatore, Villirillo e Romano, al Presidente del Gal Vitaliano Papillo, al presidente del gruppo Pubbliemme LaC Tv Domenico Maduli ed all'editore di Italia a tavola Alberto Lupini, della Cipolla d’Argento realizzata dal giovane maestro orafo Antonio Affidato (figlio d’arte del Maestro Michele). Allo chef Francesco Mazzei è stata conferita la cittadinanza onoraria, consegnata dal Sindaco Giovanni Macrì. Per il contest Migliore Proposta Gastronomica, tra i vari operatori della ristorazione in gara, si sono aggiudicati il 1° posto ex aequo Il Convivio e l’Osteria della Cipolla, il 2° posto è andato a la Fame da Lupi ed il 3° posto al Vecchio Granaio.

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top