La storia

Valeriya, piccola campionessa di dama che sfida i passanti e raccoglie fondi per l’esercito ucraino

È una delle storie che provengono dalle zone colpite dal conflitto. Bambini e adolescenti in campo per sostenere le forze armate impegnate nel conflitto contro la Russia

28
di Giusy Criscuolo
27 luglio 2022
23:00
Valeriya gioca a dama con dei passanti (da Facebook Victor Kovalenko)
Valeriya gioca a dama con dei passanti (da Facebook Victor Kovalenko)

Le notizie le puoi trovare ovunque se hai voglia di conoscere e sapere, così tra domande e chiacchiere in movimento sui treni, le voci e i rumors prendono vita. Che possa piacere o no come diceva De André “dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori”. In un marasma di informazioni negative è bello poter raccontare qualcosa che prova a gettare una nuova luce su un periodo così buio.

Così, quelli che per alcuni sono gesti di amore e rispetto per altri saranno bugie da propaganda da urlare contro il cielo. Che poi il cielo sa bene di cosa si sta parlando.


In Ucraina è stata aperta una piattaforma di raccolta fondi per sostenere le Forze Armate. Se si fa un giro sulla piattaforma, si rimane stupiti di come il popolo ucraino sia unito e deciso nell’aiutare il proprio esercito. Non c’è bisogno di essere antropologi o analisti, per valutare ciò che può facilmente essere trovato con un po’ più di curiosità e che le nuove tecnologie ci permettono di poter scoprire. Ognuno con le sue peculiarità, ognuno con le sue possibilità. Storie di semplici bambini e persone che credono nella propria Terra e in chi la difende.

Grazie ai social e a chi contribuisce a far conoscere queste storie, si riscopre qualcosa di piacevole. Tre adolescenti di Bucha, la città vittima del massacro che si è consumato durante i primi mesi di guerra, presi dal desiderio di fare qualcosa per la propria terra, hanno escogitato un modo originale di guadagnare qualche grivna in favore dei Difensori.

I tre ragazzini hanno organizzato un autolavaggio improvvisato, in cui ai proprietari delle auto che accettano di farsi pulire la macchina e i fari dell’auto, viene chiesto un piccolo compenso.

Fino a qui nulla di nuovo, se non fosse che i bambini anziché usufruire del denaro guadagnato per comprare qualche caramella o gioco, lo raccolgono per sostenere le proprie Forze Armate. Questi adolescenti, notati dai passanti sono stati, per questo motivo, segnalati sul canale del TG “Diya”.

Sembra che in soli due giorni di lavoro, la madre di uno dei ragazzi abbia trasferito 1.000 grivna sulla piattaforma di cui facevo accenno prima tramite Diya. La TV ha raccontato che i bambini hanno raccolto in totale 2.500 grivne. Niente dolci, niente intrattenimenti, perché lo spirito di patria appartiene ai piccoli come ai grandi in egual misura.

Così come merita di essere raccontata la storia di Valeriya Yezhova, una bambina di Kiev, che raccoglie fondi per le forze armate ucraine giocando a dama con i passanti. Invita le persone a giocare con lei e, se vince, la persona deve lasciare una donazione. In questo modo la ragazza da diversi giorni raccoglie soldi per l’Esercito.

Ma oltre alla storia che in se è già una bella espressione di amore e di appartenenza, la differenza la fa che, questa ragazzina di 10 anni è la Campionessa del mondo di dama over 10. Questo rende la partita di tutti coloro che la sfidano ancora più appetibile e imbattuta

Nel 2021 ha vinto contro 12 sfidanti. La cosa è di seguito rimbalzata sui social come ultimamente accade, catturando l’attenzione del Canale televisivo “Kyiv”, che ha intervistato la piccola ma determinata giocatrice.

Così raccontano che la campionessa di dama di 10 anni, Valeriya Yezhova (foto da Facebook Victor Kovalenko), gioca con la gente di Kiev per tre giorni a settimana in uno dei centri commerciali di Poznyaki. Durante l’intervista dice di trascorrere un'ora e mezza o due al giorno a giocare a “Dama”. Tutto il ricavato delle vincite viene donato dalla ragazzina alle Forze Armate ucraine.

Valeria non nega che le piacerebbe comprare caramelle, dolci, giocattoli, cose per lei, ma è più forte lo spirito di appartenenza alla sua terra, che preferisce usare i soldi che guadagna per sostenere le UA. Alla TV dice: “Credo che le forze armate abbiano bisogno di soldi più di me”.

La piccola gioca con i passanti alle seguenti condizioni: se la ragazza perde, la persona non può lasciare nulla nel cestino per le donazioni. Mentre se vince, l'avversario deve lasciare una libera donazione. In media, i partecipanti le lasciano dalle 20 alle 100 grivna. Alcune persone mettono i soldi nel cestino senza nemmeno giocare a dama.

La piccola campionessa racconta che nei giorni in cui ha giocato con i Kyivan non è stata sconfitta nemmeno una volta. Non c'era ancora nessuno in grado di batterla. Valeriya alla data del 30 giugno, aveva vinto 30 partite su 30.

Durante le poche ore che i corrispondenti del Canale Televisivo "Kyiv" hanno trascorso con la ragazza, la notizia ha fatto scalpore, così molte persone hanno accettato di fare una partita a dama con la piccola grande Campionessa.

Ma non finiscono qui le storie, perché in precedenza il canale Vgorode ha scritto che un ragazzo di 15 anni ha aiutato i difensori a fermare l'offensiva degli occupanti su Kiyv/Kiev.

Il ragazzo, grazie alla capacità di utilizzare il suo drone, sarebbe riuscito a monitorare il movimento di alcuni convogli nemici, utilizzando il suo drone e trasmettendo le registrazioni alle Forze Armate. Così, grazie al ragazzo e alle azioni operative dei soldati, una grande quantità di equipaggiamento dell'esercito russo è stata distrutta vicino a Kiev.

Giornalista
GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top