Rilancio trasporti e turismo, Confapi: «Andiamo a prendere i vacanzieri a casa»

L'organizzazione sindacale manifesterà il 27 maggio davanti alla Regione: «Costruiamo una rete tra gli imprenditori del settore per rimettere in moto un comparto trainante e sull'orlo del collasso»

di Salvatore Bruno
21 maggio 2020
14:54
444

L’idea è quella di costruire una rete del trasporto turistico, anche con il sostegno della Regione, per rilanciare un comparto entrato in crisi fin dai primi giorni dell’emergenza coronavirus e che sarà probabilmente l’ultimo a riprendere appieno le attività. Pronto anche lo slogan: Fai la tua vacanza in Calabria, ti veniamo a prendere noi.

 

Settore trainante

Potrebbe essere una risposta valida alle difficoltà di un settore non percettore di contributi pubblici e trainante anche per altri diversi ambiti economici e professionali: guide, tour operator, assicurazioni, officine specializzate. Queste aziende sono state le prime a fermarsi e, probabilmente, saranno le ultime a riprendere a lavorare.

 

Manifestazione a Germaneto

Per richiamare l’attenzione delle istituzioni, la filiera trasporti di Confapi Calabria manifesterà davanti la sede della Regione Calabria il prossimo 27 maggio. Non una protesta ma più una richiesta di aiuto. Perché queste aziende, a differenza di altre che gradualmente hanno ripreso le attività, sono ancora costrette a rimanere bloccate. Al microfono del nostro network il vicepresidente nazionale di Confapi, Francesco Napoli

 

 

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio