Ponte Allaro: con la Fase 2 a Caulonia si riapre anche il cantiere

VIDEO | Avviati gli interventi sui pali di fondazione della nuova infrastruttura. L'opera, con ogni probabilità, non verrà ultimata entro fine giugno come inizialmente programmato

di Ilario  Balì
5 maggio 2020
11:48
11

Riaprono i cantieri e Anas riparte dal Ponte Allaro. Dopo il periodo di lockdown sono ripresi stamane i lavori di ricostruzione dell’importante infrastruttura lungo la statale 106 a Caulonia Marina, nella Locride, interrotti in concomitanza con l’emergenza sanitaria a causa della mancata fornitura di materiali. Grazie all’adozione di tutte le necessarie misure di sicurezza previste in materia per il contenimento del contagio da Covid-19, si è reso possibile riavviare gli interventi, che stanno riguardando i pali di fondazione e, in parallelo, sono stati avviati gli interventi di realizzazione dei plinti.

LEGGI ANCHE: Ponte Allaro, odissea senza fine: ora manca la fornitura dei materiali

L’opera, costata quasi 5 milioni di euro, probabilmente non vedrà la luce entro fine giugno, come prospettato dal capo compartimento Anas Domenico Renda il quale tuttavia si è impegnato per una rapida conclusione degli stessi.

Soltanto qualche settimana fa il presidente dell’associazione dei comuni della Locride Caterina Belcastro aveva lanciato una provocazione all’ente nazionale per le strade. L’augurio è che questa ripartenza sia davvero la volta buona. «Da Caulonia stamattina parte un messaggio di speranza – ha espresso il primo cittadino – spero che presto si possa portare a compimento questa importante opera pubblica per l’intero territorio».

 

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio