Ponte sullo Stretto, Spirlì: «Il progetto c’è, bisogna solo ripartire»

A giudizio del presidente ff non serve un referendum: «Non è più tempo delle chiacchere, servono fatti»

63
di Redazione
12 maggio 2021
19:28

«Dobbiamo de-provincializzare il progetto del Ponte sullo Stretto: non è un’opera della Calabria o della Sicilia, ma un progetto europeo. Se volessimo pensare a un referendum consultivo, dovremmo perciò fare un referendum europeo». Lo ha detto il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, in occasione della conferenza stampa “Patto per il Ponte”, che si è svolta questo pomeriggio nella Sala “Caduti di Nassirya” del Senato.

All’iniziativa - riferisce una nota diffusa dall'Ufficio stampa della Regione Calabria - hanno preso parte, tra gli altri, i parlamentari Marco Siclari, Enza Bruno Bossio, Domenico Furgiuele, Giorgio Trizzino, Gelsomina Vono, oltre al presidente e all’assessore all’Economia della Regione Siciliana, Nello Musumeci e Gaetano Armao. «Questo - ha detto ancora Spirlì - non è più il tempo delle chiacchiere, è quello dei grandi fatti. Non si deve neppure perdere tempo attorno alla questione delle campate: il progetto c'è già, approvato e cantierato. C'è solo da farlo ripartire. Magari va rivisto, ma dopo i necessari controlli e ammodernamenti bisogna partire dal progetto che abbiamo già in mano».

LEGGI ANCHE: 
Ponte Stretto, siglato patto da consegnare a Draghi. Spirlì: «È un dovere dell’Europa»
“A volte ritornano”, il ponte sullo Stretto: inutile cattedrale sul… mare
Ponte sullo Stretto, Carfagna: «Opera strategica, per farla serve patto politico forte»
Ponte sullo Stretto, il M5s: «Incompatibile con il Recovery plan e con le emergenze del Paese»


guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top