Catanzaro, Pugliese: prorogati i contratti dei precari

La soluzione della vicenda che coinvolge circa sessanta tra operatori sociosanitari e infermieri è arrivata stamattina al termine di un incontro con il commissario Massimo Scura

32
di L. C.
28 novembre 2018
12:22
L’ospedale Pugliese
L’ospedale Pugliese

L’azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro è stata autorizzata a trasformare il rapporto di lavoro degli operatori sociosanitari e degli infermieri da part-time a full time e potrà superare il limite di trentasei mesi di durata massima dei contratti a tempo determinato elevandolo, al massimo, di ulteriori dodici mesi e comunque sino all’assunzione dei vincitori dei concorsi. E’ questa l’intesa raggiunta stamane in occasione dell’incontro, tenutosi nei locali del commissario ad acta per l’attuazione del Piano di rientro, Massimo Scura, alla presenza del sindaco Sergio Abramo e del direttore generale del Pugliese-Ciaccio, Giuseppe Panella.

 

La riunione è stata finalizzata ad affrontare la problematica connessa all’imminente scadenza a fine anno dei contratti a tempo determinato del personale sanitario che ammonta complessivamente a circa sessanta unità. E’ stata, dunque, condivisa la necessità, nelle more dell’espletamento delle prossime procedure concorsuali, del mantenimento in servizio di tale personale al fine di assicurare continuità nell’erogazione dei servizi sanitari e nel rispetto dei livelli essenziali di assistenza, in conformità alle linee di indirizzo emanate dalle Regioni. Il Commissario Scura ha, quindi, autorizzato l’elevazione del limite di durata massima di 36 mesi dei contratti a tempo determinato, come sancito dall’art.57 comma 2 del CCNL Comparto Sanità 2016/2018. Deroga ammessa per il solo personale sanitario per il massimo di ulteriori dodici mesi e, comunque, sino all’assunzione dei vincitori dei concorsi.

 

“La proroga dei contratti di OSS e infermieri in servizio al Pugliese-Ciaccio – ha sottolineato il sindaco Abramo - rappresenta una oggettiva necessità specialmente con riferimento al pronto soccorso che deve garantire cure e assistenza ad un amplissimo bacino di utenza, proveniente da tutta la provincia catanzarese. Allo stesso tempo, è fondamentale poter continuare a fare conto sulla specifica professionalità acquisita dal personale che da circa tre anni svolge con grande dedizione e responsabilità il proprio lavoro”. Presente alla riunione, in qualità di presidente della commissione politiche sociali, Manuela Costanzo che ha sottolineato l’importanza del risultato ottenuto: “La proroga dei contratti del personale sanitario con la trasformazione in full-time - ha detto - è la soluzione più giusta, che ho sollecitato più volte, a cui si è potuto giungere grazie anche al contributo fondamentale del sindaco Sergio Abramo e del consigliere regionale Mimmo Tallini.  Il traguardo raggiunto ha scongiurato il rischio di vedere il nostro Pronto Soccorso al collasso, assicurando le attività assistenziali e garantendo, a tutela dei professionisti, il rispetto dell’ordinario carico di lavoro previsto per Oss e infermieri in servizio”.  

 

l.c.

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio