I sindacati nella Locride

Sbarra (Cisl): «Da Siderno un messaggio al Governo affinché la Calabria riparta»

Il segretario ha parlato a margine del consiglio generale del sindacato a Roccella. Stasera l'iniziativa unitaria con i vertici delle tre organizzazioni 

4
di Redazione
26 luglio 2021
16:59

«Con l'iniziativa unitaria di questa sera a Siderno nella Locride lanceremo un messaggio chiaro al governo nazionale ed alle istituzioni regionali, sull'urgenza di rimettere il Sud ed in particolare la Calabria, che è tra le regioni del Mezzogiorno più in ritardo sul piano economico, sociale, infrastrutturale e degli stessi diritti di cittadinanza, al centro dell'agenda nazionale. Non possiamo sprecare la grande opportunità del Pnrr e delle ingenti risorse europee che saranno disponibili già nei prossimi mesi». Lo ha detto il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, a margine del consiglio generale della Cisl calabrese riunito a Roccella Ionica, in attesa della manifestazione che stasera vedrà i tre segretari nazionali dei sindacati confederali insieme a Siderno.

«È stato un segnale importante, fortemente sostenuto dalla Cisl, l'approvazione dell'emendamento al decreto Semplificazioni che “blinda” il capitolo Mezzogiorno nel Pnrr prevedendo che il 40% delle risorse, anche nei bandi, sia indirizzato al Sud. Avviare il motore sociale e produttivo delle nostre zone deboli significa, infatti, far ripartire l'intero Paese: un obiettivo che riguarda tutti e che deve vedere ogni soggetto sociale e istituzionale coinvolto nel cantiere dello sviluppo».


«Quello che serve ora - ha proseguito - è una attivazione rapida ed efficace degli investimenti pubblici, con un controllo stringente su cronoprogrammi, trasparenza, legalità, qualità e stabilità del lavoro. La ripartenza economica e sociale attraverso un vero governo della transizione digitale, ambientale, energetica va concertata, anche e soprattutto al Sud, per garantire il pieno utilizzo delle risorse senza la polverizzazione dei progetti, per assicurare tempi certi di realizzazione, buona qualità della spesa e condizioni chiare che leghino le dotazioni finanziarie a forti incrementi occupazionali. Questo è lo scambio che ci deve essere».

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top