La crisi

Conte incontra Draghi: «Disponibili a restare al governo, ma serve un forte segno di discontinuità»

Confronto tra il leader dei 5 stelle e i premier dopo le tensioni nella maggioranza. Al centro delle divisioni, il superbonus

80
di Redazione
6 luglio 2022
14:15
Il leader 5s Giuseppe Conte e il premier Mario Draghi
Il leader 5s Giuseppe Conte e il premier Mario Draghi

Dopo le ultime tensioni in maggioranza si è tenuto stamani l’incontro tra premier Mario Draghi e il leader del M5s Giuseppe Conte. Conte ha prima presieduto il consiglio nazionale del partito chiamato a decidere la linea in vista dell'incontro a Palazzo Chigi. Secondo quanto si è appreso da fonti che hanno seguito il la riunione sembrerebbe essere passata la linea per rimanere al governo, con alcune richieste dal leader da sottoporre al premier.

Durante il vertice ci sarebbe stato un lungo confronto tra le varie anime dei pentastellati ed è emerso il disagio politico dell'intera comunità del MoVimento. «La permanenza al governo del M5s dipende dalle risposte concrete, nei fatti, che verranno date ai vari punti delle nostre richieste», fanno sapere fonti del Movimento 5 stelle. Ieri si è registrata un'altra giornata di tensioni e accuse reciproche con la maggioranza divisa ancora una volta sul superbonus.


Il commento di Conte

Sul faccia a faccia con Draghi, Conte ha brevemente commentato: «Gli abbiamo consegnato un documento a nome del M5s, abbiamo accumulato un forte disagio politico. Noi siamo disponibili a condividere una responsabilità di governo come abbiamo fatto fino a qui in modo leale e costruttivo ma occorre un forte segno di discontinuità».

Si cerca di superare la crisi

Proseguono intanto le trattative nella maggioranza per arrivare ad un accordo sul decreto aiuti ed evitare divisioni. Ed è per questo che il dibattito in Aula alla Camera dovrebbe è stato rinviato al pomeriggio. «Non è il momento di fare previsioni, spero solo che vada bene». Lo ha detto il ministro per i beni culturali Dario Franceschini a San Gimignano (Siena) intervenendo agli stati generali della bellezza di Ali e in riferimento all'incontro in corso tra il premier Draghi e il leader M5s Giuseppe Conte. «In una fase di opportunità e di insidie penso che una crisi sarebbe una delle cose più pazzesche che possa avvenire» ha aggiunto il sindaco di Pesaro e presidente Ali Matteo Ricci.

«Il M5s - attacca Iv con Ettore Rosato intervenendo a Skytg24 - sta facendo perdere tempo su un decreto importante per famiglie e imprese in un momento complicato come questo, mentre tra l'altro Draghi è impegnato in incontri delicati. Questo non è certo il messaggio che dobbiamo dare agli italiani, serve mettere da parte le bandierine ideologiche per lavorare con unità nell'interesse del Paese».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top