Emergenza pandemia

Covid, Iss: «Per gli over 80 non vaccinati il rischio terapia intensiva è 85 volte più alto»

L'allarme dell'Istituto superiore di sanità che ha diffuso anche i dati dei contagi in età scolastica rilevati nell'ultima settimana: «Il 48% dei casi è stato diagnosticato nella fascia d'età 6-11 anni»

166
di Redazione
26 dicembre 2021
12:27

«Il rischio di terapia intensiva per i non vaccinati rispetto a chi ha la terza dose è: 85 volte maggiore per gli over 80; 12,8 volte maggiore per i 60-79; 6,1 volte maggiore per i 40-59». Lo scrive in un tweet l'Istituto Superiore di Sanità.

Il contagio in età scolare

Nell'ultima settimana, si conferma l'andamento osservato in quella precedente «con il 26% dei casi totali diagnosticati nella popolazione di età scolare (under 20 anni). Il 48% dei casi in età scolare è stato diagnosticato nella fascia d'età 6-11 anni, il 36% nella fascia 12-19 anni e solo il 11% e il 5% sono stati diagnosticati, rispettivamente tra i 3 e i 5 anni e sotto i 3 anni».


Questi i dati contenuti nel Report esteso dell'Istituto superiore di sanità (Iss) che integra il monitoraggio settimanale sul Covid, pubblicato oggi, in particolare sulla distribuzione dei casi nella popolazione 0-19 anni.

 

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top