La mobilitazione

Green pass, la protesta continua a Trieste: si dimette il portavoce dei portuali

All’origine dei malumori interni, il comunicato diramato nelle scorse ore in cui si parlava di rientro al lavoro. La mobilitazione proseguirà fino al 20 ottobre

30
di Redazione
17 ottobre 2021
13:19
Foto ansa dei portuali di Trieste
Foto ansa dei portuali di Trieste

Green pass per accedere ai luoghi di lavoro, a Trieste la protesta va avanti. «Il presidio continua fino al 20 ottobre e non si molla», la posizione del Coordinamento lavoratori portuali che rettifica il comunicato di ieri in cui si parlava di rientro al lavoro. Una 'svista' comunicativa di cui si è assunto la responsabilità il portavoce del Clpt Stefano Puzzer.

«Allora, cosa molto importante in data odierna ho rassegnato le dimissioni dal Clpt Trieste poiché è giusto che io mi assuma le mie responsabilità - scrive su Facebook - Una di queste è la decisione di proseguire il presidio fino al 20 di ottobre. La decisione è soltanto mia non è stata forzata da nessuno, anzi non volevano accettarle, ma io l'ho preteso».


LEGGI ANCHE: Green pass obbligatorio, allerta per proteste e contestazioni: la situazione in Italia e in Calabria

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top