Donna uccisa a Mazara, fermato il marito: «Picchiata fino alla morte»

La vittima, Rosalia Garofalo, in passato aveva denunciato il coniuge per maltrattamenti. L’uomo è stato immediatamente condotto in commissariato e la procura ne ha disposto il fermo per omicidio

 

73
di Redazione
30 gennaio 2020
15:22
La vittima, Rosalia Garofalo
La vittima, Rosalia Garofalo

Una donna è stata uccisa, dopo essere stata picchiata selvaggiamente, la scorsa notte a Mazara del Vallo, nel Trapanese, nell'abitazione in cui viveva con il marito.

L'uomo è stato immediatamente condotto in commissariato e la procura di Marsala ne ha disposto il fermo per omicidio che adesso dovrà essere convalidato dal gip. 

La vittima è Rosalia Garofalo, 54 anni che viveva insieme al coniuge, Vincenzo Frasillo, 53 anni, in via Calipso. La donna in passato aveva denunciato il marito per maltrattamenti. 

Picchiata per tre giorni

Frasillo, disoccupato, secondo quanto accertato dagli agenti del commissariato di Mazara del Vallo, avrebbe massacrato di botte per tre giorni la moglie, sino a causarne la morte. 

I poliziotti sono intervenuti ieri sera, intorno alle 20.30, nell'abitazione dei due coniugi, sposati da trent'anni, dopo che l'uomo aveva chiamato i medici del 118, segnalando il decesso della moglie. La donna è stata trovata riversa sul letto matrimoniale, con gravi segni di percosse su tutto il corpo. 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio