Pioggia di fondi

Dall’Europa 1,5 miliardi per l’occupazione al Sud, Nesci (Ecr-Fdi): «Sostegno concreto per imprese e famiglie»

Le risorse, per l’esponente di Fratelli di Italia, garantiranno anche «investimenti in materia di formazione rispetto alle competenze richieste dal mondo del lavoro»

15
di Redazione
20 novembre 2022
11:00

«Lo stanziamento da parte della Commissione europea di ulteriori 1,5 mld, rispetto ai già 14 mld stanziati per il periodo 2021 - 2022 all'interno del Fondo React Eu rappresenta sicuramente una notizia positiva». Lo afferma il deputato europeo Denis Nesci (Ecr-Fdi) parlando dei fondi europei destinati al Mezzogiorno.

Secondo Nesci vengono così «mobilitate misure di sostegno immediate all’economia in risposta alla crisi pandemica con l’obiettivo di stabilizzare il quadro sociale ed occupazionale di una fetta importante della nazione». «Risorse che dovranno essere utilizzate per finanziare l'occupazione e la formazione di donne e giovani. Questo - sottolinea l’esponente di Fratelli d’Italia - permetterà infatti di mettere in atto ulteriori sgravi di oneri sociali e previdenziali per imprese e lavoratori delle sei regioni del Mezzogiorno, e garantirà investimenti in materia di formazione rispetto alle competenze richieste dal mondo del lavoro».


«Una serie di misure - conclude Nesci - rispetto alle quali tra l'altro è forte anche l'attenzione del governo centrale, che  sono sicuro nelle prossime settimane metterà in campo ulteriori azioni in tal senso,  al fine di garantire la crescita economica e sociale del Sud del Paese».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top