Legge sul precariato, i sindacati: «Ennesimo raggiro sulla pelle dei lavoratori»

È la posizione della Cgil, Cisl e Uil che firmano una nota congiunta per criticare l’operato di Giunta e maggioranza in Consiglio regionale

29 dicembre 2020
15:16

«Deploriamo l'ennesimo raggiro che si sta perpetrando sulla pelle dei lavoratori della Legge 12». È la posizione della Cgil, Cisl e Uil che firmano una nota congiunta per criticare l’operato di Giunta e maggioranza in Consiglio regionale. «L'attuale posizione, ossia la decisione di non decidere accampando futili quanto ingiustificate motivazioni di ordine procedurale, la dice lunga sulla inconsistenza e mancata volontà politica della Giunta uscente, aggravata in sede consiliare da tutte le forze di maggioranza».

«Pertanto, si sta consumando, come da noi ampiamente previsto, l'ennesimo balletto dello scarico di responsabilità tra Giunta e Consiglio Regionale, arrivando a considerare la L.12 e il suo precariato, come risultanza straordinaria e quindi soggetta ad eventuale impugnativa del relativo provvedimento stante la fase di attuale interregnum della legislatura».


«Invece sarebbe utile trattare il previsto emendamento congiuntamente al resto dell'ordine del giorno odierno per decidere una volta per tutte su un provvedimento che aveva già consumato il suo iter di legittimità oltre ad avere avuto la conseguente ordinaria trattazione amministrativa».

«Ci auguriamo, nell'immediatezza, un ripensamento politico sull’intera vicenda, sapendo che Cgil, Csil e Uil non faranno mancare alla vertenza il proprio sostegno e la continua mobilitazione».

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio