Cannizzaro alla Camera: «Palazzo Chigi unica zona rossa da decretare»

Il deputato reggino è intervenuto in Aula dopo l'informativa del ministro Speranza, definendo l’assegnazione della Calabria alla massima fascia di rischio «una scelta politica discriminatoria»

di Redazione
6 novembre 2020
18:54
Francesco Cannizzaro - foto d’archivio
Francesco Cannizzaro - foto d’archivio

Revocare senza indugio l’assegnazione del colore di massimo pericolo alla Calabria. È con questa richiesta che oggi si è chiuso l’intervento in Aula a Montecitorio del deputato calabrese Francesco Cannizzaro, che ha risposto in maniera energica all’informativa del Ministro della Salute, Roberto Speranza, sull’istituzione delle zone rosse, arancioni e gialle in Italia.

 

«L’unica zona rossa che avreste dovuto decretare è senza dubbio Palazzo Chigi per incapacità e inadeguatezza», ha dichiarato Cannizzaro, asserendo che si tratti di una scelta basata più su criteri politici che sanitari.

 

«Una scelta politica discriminatoria» secondo il parlamentare di Forza Italia, che ha proseguito il suo affondo evidenziando che nello stesso giorno di emanazione dell’ultimo Dpcm è stato contestualmente prorogato il commissariamento della sanità in Calabria. «Si tratta di una scelta scellerata attuata per mantenere le poltrone di chi in tutti questi anni non ha prodotto che ritardi e danni, gli stessi ritardi e danni che voi oggi contestate tentando di far passare il commissariamento in sordina, mascherando questa ennesima beffa distogliendo l’attenzione dei calabresi collocandoci in zona rossa».

 

Cannizzaro, dicendosi certo che in Calabria il tessuto economico non possa reggere a ulteriori restrizioni, ha informato i colleghi della Camera di aver chiesto formalmente al presidente della Regione f.f. Spirlì di presentare ricorso al Tar: «Ne va della stabilità economica e sociale del territorio che rappresento, già duramente colpito da notevoli e cronici disagi». Ricorso per il quale il forzista ha chiesto nelle scorse ore un intervento anche da parte di tutti i sindaci calabresi.

 

Cannizzaro ha dunque espresso preoccupazione a che l’atteggiamento finora pacifico, civile ed accondiscendente dei suoi concittadini possa mutare e sfociare in ben altri tipi di comportamento. In conclusione, ponendo all’attenzione della Camera e del ministro Speranza quanto accaduto ieri sera con migliaia di calabresi scesi pacificamente in piazza in diverse città, il deputato ha sollecitato un intervento rapido ed efficace del Governo Conte, revocando la zona rossa in Calabria.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio