Tansi fa marcia indietro: nessun candidato a sindaco di Soverato, Gagliardi in pectore solo poche ore

La decisione è arrivata questa mattina, solo ieri si era tenuta la riunione per individurare l'aspirante primo cittadino e definire la lista. Il leader di Tesoro Calabria: «Ha vinto il partito della torta»

8
di Rossella  Galati
18 agosto 2020
12:26
La riunione di ieri a Soverato
La riunione di ieri a Soverato

A poche ore dalla scelta del candidato a sindaco al comune di Soverato, il movimento Tesoro Calabria di Carlo Tansi, ex numero uno della Protezione Civile regionale e già candidato a presidente della Regione, fa un passo indietro. Non ci sarà infatti nessuna lista e nessun candidato alle prossime elezioni amministrative. La decisione arriva questa mattina, a poche ore dall'incontro tenutosi nella serata di ieri nella sede del movimento nella città ionica dopo un confronto sui temi e sulle proposte che avrebbero dovuto caratterizzare la corsa verso il palazzo di città.

 


Così dopo aver individuato in Antonello Gagliardi la figura dell'aspirante primo cittadino, arriva la comunicazione da parte del leader di Tesoro Calabria che fino a poche ore fa era deciso a gestire in maniera libera la città o a riportare un'opposizione seria e propositiva che, aveva detto, negli ultimi anni è mancata.

 

«Ieri ho raggiunto Soverato da Diamante convinto di poter costituire una lista che facesse veramente opposizione e non una lista civetta, per sovvertire gli equilibri che da anni interessano la gestione amministrativa di Soverato - afferma il ricercaotre del Cnr -. Ma purtroppo sono prevalsi gli interessi di casta». Carlo Tansi dunque si ritira perchè non accetta inciuci e compromessi di nessun genere. E sulla eventuale possibilità di un ripensamento appare deciso: «Non sarà possibile. Il partito della torta a Soverato ha vinto».

Tansi: «Tesoro inespresso»

«Con grande rammarico – spiega Tansi – ho constatato che Soverato ancora non è pronto al cambiamento. Continuerà a rappresentare un tesoro inestimabile ma inespresso, con un turismo disordinato, massificato, concentrato in pochi giorni all'anno e a costituire una fucina di rapporti clientelari tra i nuclei di potere e i cittadini. Cittadini che da 30 anni – tra le tante cose – aspettano un piano regolatore che possa pianificare una gestione ordinata e razionale di uno dei paradisi naturali d'Italia».

 

«Mi corre l'obbligo – conclude il leader di Tesoro Calabria – di ringraziare il battagliero Antonello Gagliardi per la sincera vicinanza che mi ha mostrato nel tentativo di costruire a Soverato una lista veramente libera. Tesoro Calabria continuerà comunque ad affermare – con energia, passione e competenza – le idee del rinnovamento reale dei territori in altri ambiti comunali».

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio