Elezioni a Castrovillari, proclamati gli eletti: parte il terzo governo Lo Polito

Nella tarda mattinata cerimonia di ufficializzazione dei consiglieri eletti e del sindaco della città. Il primo cittadino non ha dubbi: «Saranno gli anni della verità»

1
di Vincenzo Alvaro
7 ottobre 2020
15:00

I consiglieri ed il sindaco eletti nel corso delle amministrative si sono presentati in sala consiliare al cospetto della commissione elettorale che ha ufficializzato la loro posizione in consiglio ed alla guida della città. Al cospetto di una piccola folla di simpatizzanti ed amici Domenico Lo Polito ha così dato il via al suo terzo governo per Castrovillari. «Saranno altri cinque anni, quelli della verità – ha dichiarato ai giornalisti presenti – quelli nei quali potremmo amministrare senza doverci preoccupare dei piani di riequilibrio, di dover contare i centesimi da distribuire tra i debiti vecchi ed i nuovi servizi».

Ecco gli uomini e le donne in consiglio comunale

Insieme al sindaco eletto anche i consiglieri che comporranno la nuova assise: i quattro del Partito Democratico (Nicola Di Gerio, Giuseppe Russo, Antonuo Viceconte e Piero Vico), tre Progressiti per Castrovillari (Ernesto Bello, Francesca Dorato e Gaetano La Falce), due Democrativi per Cv (Maria Silella e Giuseppe Oliva) e uno Radici per il futuro (Federica Tricarico la più giovane consigliera mai eletta a soli 22 anni). Tra i banchi della minoranza siederanno invece Giancarlo Lamensa candidato sindaco del centro destra, due consiglieri di Forza Italia (Adele Filardi e Carlo Lo Prete), uno di Fratelli d'Italia (Anna De Gaio) e 1 per Lamensa Sindaco (Sara Zicari) insieme a Giuseppe Santagada candidato sindaco del Progetto civico democratico per Castrovillari e territorio.

Gli impegni di Lo Polito

L’obiettivo ora per il centro sinistra è quello di realizzare il programma proposto ai cittadini partendo «da un'esperienza consolidata – ha riferito Lo Polito - Sappiamo come muovervi e la città forse anche questo ha voluto premiare dando merito di una capacità amministrativa manifestata in situazioni difficili che adesso potrà dispiegare i propri effetti in una situazione di maggiore tranquillità». Sabato sera il comizio di ringraziamento alla città in Piazza Municipio sarà l’ultimo atto di chiusura della parentesi elettorale, poi subito al lavoro per affrontare il tema della sanità. «Faremo una grande manifestazione territoriale con gli organi competenti per l'impegno preso a difesa della sanità del territorio» - ha aggiunto – ricordando l’appuntamento odierno dei primi cittadini del cosentino a Roma per ribadire le ragioni del Sud al Governo.

Poi una mano tesa agli avversari: «abbiamo detto che questa sarà l’amministrazione della concordia, parleremo con quelli che non sono stati premiati al primo turno ma che rappresentano una fetta della cittadinanza coinvolgendoli quanto più possibile nell'azione di questa amministrazione». Un pensiero ai giovani ai quali «bisognerà dare spazi di agibilità politica» anche se non vorranno far parte dei partiti e l’impegno a «tenere insieme la squadra che mi ha supportato». Infine un accenno alla composizione della giunta. Ancora nulla è deciso ma come nel passato «ogni lista avrà un suo rappresentante» nell’esecutivo del Lo Polito ter.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio