Regione, il centrosinistra decide (tra le tensioni) le cariche in Consiglio: ecco nomi e ruoli

VIDEO | Vicepresidente dell’Assemblea sarà Nicola Irto, mentre Carlo Guccione dovrebbe guidare la commissione di Vigilanza. Bevacqua sarà il capogruppo del Pd. Protestano i catanzaresi rimasti tagliati fuori

di Pietro Bellantoni
7 marzo 2020
13:54
48

Il centrosinistra non perde tempo e in un paio d'ore chiude la partita sui nuovi incarichi in Consiglio regionale.
Il vertice convocato questa sera nella sede del Pd a Lamezia ha dato esito positivo. All'incontro, oltre al commissario regionale Stefano Graziano e ai cinque consiglieri del Pd - Nicola Irto, Mimmo Bevacqua, Libero Notarangelo, Luigi Tassone e Carlo Guccione - è stato in un secondo momento allargato anche ai due eletti di Democratici progressisti, Flora Sculco e Giuseppe Aieta. Le istanze dell'altra forza d'opposizione, “Io resto in Calabria” erano invece già state rappresentate da Pippo Callipo, che questa mattina era stato delegato a trattare con Graziano dagli altri componenti del suo gruppo.

 

L'accordo finale

L'accordo finale è stato raggiunto in un tempo relativamente breve, ma non sono mancate le tensioni.
Al Pd andranno due postazioni: la vicepresidenza del Consiglio, per la quale è stato indicato il presidente uscente, Nicola Irto, e la presidenza della commissione di Vigilanza, che dovrebbe essere affidata a Carlo Guccione.
A "Iric" andrà invece la casella di segretario questore dell'Assemblea, per la quale il favorito dovrebbe essere Graziano Di Natale.
Decisi anche i capigruppo. Il cosentino Mimmo Bevacqua guiderà i consiglieri del Pd; Callipo stesso sarà al comando di "Iric".
Discorso a parte meritano i Democratici progressisti. Aieta ha infatti comunicato l'intenzione di passare nel Pd, il suo partito.
La presidenza di Dp sarà dunque appannaggio di Flora Sculco, che anche in questa legislatura, come in quella precedente, sarà l'unica componente del suo gruppo.

 

La protesta dei catanzaresi

L'accordo ha però scatenato le reazioni dei consiglieri Pd dell'area centrale, Tassone e Notarangelo, che hanno protestato per l'esclusione dagli incarichi istituzionali delle province di Catanzaro e Vibo.

 

Si aspetta il centrodestra

I giochi, tuttavia, sembrano fatti. Adesso non resta che attendere le decisioni della maggioranza di centrodestra, chiamata a scegliere il presidente del Consiglio. Ma prima la governatrice Jole Santelli dovrà trovare la quadra sulla giunta. Nel fine settimana il centrodestra potrebbe riunirsi per sciogliere.


bellantoni@lactv.it

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio