Azzerata la giunta di Catanzaro, Abramo al contrattacco di Tallini

Gli effetti delle elezioni regionali si riverberano sul Comune: il primo cittadino formalizza la fine del vecchio esecutivo e si appresta a un rimpasto sostenuto dall'esetrno da Lega e Fratelli d'Italia

29
di Daniela  Amatruda
30 gennaio 2020
14:19

È ufficiale: la giunta del Comune di Catanzaro è stata azzerata. Una decisione presa dal sindaco Sergio Abramo «in considerazione della verifica politica attualmente in corso all’interno della maggioranza di Palazzo De Nobili. Verifica che domani verrà affrontata durante una riunione appositamente convocata», alla quale dovrebbero partecipare anche le altre forze del centrodestra non presenti in Consiglio, come Lega e Fratelli d’Italia.

 

L’intenzione di Abramo è quella di proseguire l’esperienza amministrativa e per farlo è necessario un rimpasto della squadra di giunta, per ritrovare nuova linfa e portare a termine con entusiasmo i progetti già in cantiere per la città, così come affermato ai nostri microfoni in questi giorni.

 

I numeri in Consiglio sono dalla sual parte, anche se le dimissioni annunciate dai consiglieri del gruppo di Forza Italia non sono mai state formalizzare, la guerra politica tra il sindaco Abramo, ormai espressione della Lega di Salvini ed il coordinatore di Forza Italia, confermato consigliere regionale, Mimmo Tallini, è aperta. Quest’ultimo ha intanto perso due pedine, con le dimissioni dal gruppo dei consiglieri Levato (capogruppo) e Celi.

 

La questione, sembra non riguardare più né l’inchiesta "Gettonopoli", né la ribalta nazionale che il caso ha avuto con la trasmissione di Giletti, ma piuttosto di una gara per la leadership del centrodestra cittadino.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio