Draghi ottiene la fiducia alla Camera con 535 voti a favore. 16 no e 4 astenuti nel M5s

I contrari, in totale, sono stati 56. Tra questi anche Forciniti e Sapia. Malumori anche all'interno della Lega: il deputato Vinci annuncia il suo passaggio a Fratelli d'Italia 

4
di Redazione
19 febbraio 2021
07:00
Il premier Mario Draghi
Il premier Mario Draghi

La Camera ha votato la fiducia al governo Draghi con 535 voti a favore, 56 contrari e 5 astenuti. Presenti 596 deputati.

«Dopo la fiducia al Governo Draghi, sostenuto anche dai nostri iscritti, ora è il momento di dare risposte. Il Paese sta attraversando uno dei momenti più bui di sempre e ci sono priorità come i vaccini, il sostegno a imprese, partite iva e famiglie. Questa è la strada da seguire», scrive su Twitter, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.


16 esponenti del M5s hanno votato no

Sono 16 gli esponenti del M5S che hanno votato no alla fiducia e quattro i pentastellati che si sono astenuti, mentre altri 12 deputati del Movimento non hanno partecipato al voto. Hanno votato no Corda, Sapia, Spessotto, Testamento, Volpi, Baroni, Cabras, Colletti, Costanzo, Forciniti, Giuliodori, Maniero, Russo, Sarli, Termini e Vallascas. Si sono astenuti Paxia, Villarosa, Raduzzi e Sodano. Non hanno partecipato alla votazione Corneli, Ehm, Menga, Romaniello, Spadoni (in quanto presidente dell'assemblea), Tucci, Di Lauro, Masi, Penna, Scutellà (per motivi di salute), Suriano, Zanichelli. Risultano in missione invece i deputati grillini Mammì e Vianello.

Vinci lascia la Lega  

Il deputato leghista Gianluca Vinci ha invece votato no alla fiducia e ha annunciato il suo passaggio a Fratelli d'Italia. «Ho deciso di votare no a questo governo e non far parte di una maggioranza variopinta dove tutti odiano tutti ma si sta uniti, si danno nuove cariche e si cambiano i 'programmi' della legislatura senza mai andare al voto», scrive Vinci in un post su Facebook. «Il mio no non è stato una scelta, ma un atto dovuto, rispettoso del mandato ricevuto dagli elettori che alle elezioni hanno votato per avere un’alternativa alla Sinistra. Ritengo fondamentale che gli elettori di centrodestra non siano traditi e che abbiano una rappresentanza in Parlamento che porti avanti i loro valori e le loro idee», fa sapere Vinci.

LEGGI ANCHEEffetto Draghi, la Lega in Calabria si… slega: lascia anche Sofo che passa in Fdi

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top