Regionali 2021

Elezioni Calabria, il senatore Quagliariello: «Vince un esponente di primo piano non il civismo improvvisato»

Intervista all'esponente forzista: «Dalle urne esce fuori un Paese che ha voglia di concretezza, ordine, autorità e autorevolezza. Le strizzate d'occhio di alcuni ai no vax non sono piaciute agli elettori»

di Redazione
4 ottobre 2021
18:30

Ospite del vicedirettore Pierpaolo Cambareri è intervenuto ai microfoni di LaC Tv il senatore Gaetano Quagliariello, in collegamento Skype. «Il risultato della Calabria è in controtendenza - ha detto nell'ambito della trasmissione dedicata alla Maratona elettorale condotta da Pietro Comito e Francesca Lagoteta -. Nel resto d’Italia i risultati del centrodestra non sono lusinghieri, qui invece l’andamento è diverso. Qui il centrodestra ha presentato un esponente politico di primo piano e non si è affidato a un civismo un po’ improvvisato. Poi qui c’è un esponente che capeggia una coalizione che appartiene al centro più che alla destra e che, fondamentalmente, con più credibilità ha appoggiato il governo Draghi».

Quagliariello non risparmia stoccate. «Da queste elezioni esce fuori un Paese che ha voglia di concretezza, ordine, autorità e autorevolezza che sono tutti valori del centrodestra che, credo, il governo Draghi abbia ben interpretato. Le strizzate d’occhio ai no vax credo che non siano piaciute all’elettorato». «Abbiamo lasciato la fase più dura dal secondo dopoguerra e credo che i prossimi mesi li dovremmo impegnare per comprendere. Sarebbe un errore dire aver concluso il programma, siamo all’inizio di un percorso non alla fine».


LEGGI ANCHE:  Roberto Occhiuto nuovo governatore della Calabria: «Abbiamo vinto, sono felice di essere il presidente»

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top