Elezioni comunali di Cosenza, nel centrodestra spunta l'ipotesi Simona Loizzo

VIDEO | Il dirigente medico era già in predicato di essere candidata al consiglio regionale. Franco Picchierri, Fabrizio Falvo e Gianpaolo Chiappetta gli altri nomi in campo. Si amplia intanto lo schieramento di Francesco De Cicco

354
di Salvatore Bruno
18 gennaio 2021
19:15

Si rafforza a Cosenza il gruppo di sostenitori della candidatura a sindaco di Francesco De Cicco, assessore a Palazzo dei Bruzi, da tempo in campo per la corsa alla carica di primo cittadino.

Coordinamento allargato

Nei giorni scorsi si è costituito un coordinamento allargato dei movimenti che saranno in campo al fianco del titolare della delega ai quartieri. Si tratta delle associazioni Calabria Prima di tutto con referente Luigi Lupo, Calabria Terra Libera, rappresentata dall’ex senatore pentastellato Francesco Molinari, e poi del comitato spontaneo Sos Minori presieduto da Antonio Sanvito e dei Briganti per Cosenza il cui portavoce è Paolo Spadafora. Vi sono poi altre figure nel coordinamento come il consigliere comunale uscente Pasquale Sconosciuto.


Quadro in evoluzione

Francesco De Cicco è da tempo uscito alla scoperto in un quadro ancora molto liquido e frammentario. Il centrosinistra deve fare i conti con la fuga in avanti del socialista Franz Caruso, frenata nei giorni scorsi dal commissario provinciale del Pd Marco Miccoli. Ma anche nel centrodestra si cominciano a delineare alcune posizioni come quella di Fabrizio Falvo, già dirigente di Alleanza Nazionale, con trascorse esperienze di consigliere comunale e provinciale, oggi alla guida del cartello civico Cosenza Futura.

I centristi e la novità in Forza Italia

E poi quella di Franco Pichierri, politico di estrazione democristiana, al lavoro per mettere insieme l’area centrista che fa capo a Mario Tassone e Lorenzo Cesa. Tra gli aspiranti c’è anche l’ex assessore regionale Gianpaolo Chiappetta mentre in Forza Italia si sta facendo largo l’ipotesi di una nomination per Simona Loizzo. Ex segretaria del Popolo delle Libertà, vicina alle posizioni di Tonino Gentile, per lei era già pronto un posto nella lista delle elezioni regionali. Ma il suo nome era ritenuto spendibile pure per la guida dell’amministrazione di Cosenza. Impressioni che rimangono valide anche dopo il drammatico lutto che l’ha colpita.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio