Regionali e Comunali 2021

Elezioni in Calabria, oggi con la presentazione delle liste la corsa al voto entra nel vivo

VIDEO | La nostra è l’unica Regione chiamata a rinnovare i propri organi in questa tornata amministrativa fissata dopo tanti rinvii. Il centrodestra di Occhiuto e il polo civico di de Magistris scendono in campo con sette liste, la Bruni alla guida del centrosinistra con otto e Oliverio con una

15
di Claudio Labate
3 settembre 2021
12:48

Pronti, via. Dalle 8 di questa mattina fino alle 20 e poi domani fino alle 12 è possibile presentare le candidature a presidente della Regione, a sindaco, a consigliere regionale e comunale. Il 3 e 4 ottobre prossimi, infatti, si voterà per il rinnovo del Consiglio regionale e, in 82 Comuni, per anche il rinnovo delle rispettive Assemblee consiliari.
Con l'avvio delle procedure per la presentazione delle liste, dunque, la corsa entra nel vivo.

Le Regionali

La Calabria è l’unica Regione chiamata a rinnovare i suoi organi in questa tornata amministrativa fissata dopo tanti rinvii al . Ma nella nostra regione si vota anche in più di ottanta comuni, e solo due di questi, Cosenza e Siderno, con popolazione superiore a 15 mila abitanti. L’eventuale turno di ballottaggio per l’elezione dei sindaci è invece fissato per il 17 e 18 ottobre.


Le liste

L’elezione del presidente della giunta regionale e del consiglio regionale avviene con liste provinciali e con liste regionali. Le liste provinciali devono essere presentate alla cancelleria del tribunale dei capoluoghi di provincia, presso il quale ha sede l’Ufficio centrale circoscrizionale. Mentre le liste regionali vanno presentate, alla cancelleria della corte d’appello del capoluogo presso la quale è costituito l’Ufficio centrale regionale.

Partiti e coalizioni avranno tempo fino a domani a mezzogiorno per presentare le proprie liste che concorreranno per l’assegnazione dei 30 seggi previsti dalla legge elettorale regionale: 24 di questi sono assegnati sulla base di liste circoscrizionali concorrenti, mentre sei sono assegnati con sistema maggioritario in base ai voti conseguiti dalle liste regionali, che contengono come candidatura unica quella del candidato alla carica di presidente della Giunta. In ossequio alla parità di genere, in ogni lista provinciale, a pena di inammissibilità, nessuno dei due generi può essere rappresentato in misura superiore al 60 per cento dei candidati presentati.

Le circoscrizioni

La vigente disciplina regionale suddivide il territorio della Regione in tre circoscrizioni elettorali. In particolare:

la Circoscrizione Nord, che comprende i Comuni della Provincia di Cosenza a cui spetta l’elezione di 9 consiglieri; la Circoscrizione Centro, che comprende i Comuni delle Province di Catanzaro, Crotone e Vibo a cui ne spettano 8; e la Circoscrizione Sud, che comprende i Comuni della Città Metropolitana di Reggio Calabria rappresentata da 7 consiglieri.

I quattro candidati a presidente

Sul versante più specificatamente politico, c’è da registrare la corsa contro il tempo di alcuni partiti impegnati ancora a riempire le caselle mancanti delle proprie liste che sosterranno i 4 candidati in campo. Roberto Occhiuto per il centrodestra si presenta ai nastri di partenza con sette liste, così come Luigi de Magistris, Amalia Bruni per il centrosinistra potrà contare su otto liste, mentre Mario Oliverio si dovrà accontentare di una.

Le Comunali

Sono 82 i Comuni calabresi chiamati a rinnovare i propri organi amministrativi. Le operazioni di voto si terranno il prossimo 3 e 4 ottobre in concomitanza con le elezioni regionali. In queste ore tutti gli aspiranti alla carica di sindaco e relativi consiglieri hanno provveduto ad ufficializzare le liste.

Le Amministrazioni al voto

Coinvolti dall'ondata di votazioni 20 Comuni della provincia di Catanzaro, 29 della provincia di Cosenza, 25 del Reggino e 8 del Vibonese. I centri che registrano una popolazione superiore ai 15mila abitanti sono: Cosenza, Lamezia Terme e Siderno. In particolare a Lamezia si terranno elezioni parziali e si andrà al voto in 4 sezioni su 78. Un caso raro dopo il pronunciamento prima del Tar poi del Consiglio di Stato. In 4 seggi, si ricorderà, le verifiche della Prefettura appurarono anomalie. Da qui il ricorso presentato dai due ex candidati a sindaco Silvio Zizza e Massimo Cristiano relativamente alle operazioni di scrutinio delle elezioni di novembre 2019.

 

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top