L'Udc abbraccia Mario Occhiuto. Lorenzo Cesa: «Serve un candidato centrista»

VIDEO | Il segretario nazionale a Reggio per le elezioni europee. Insieme a lui i big del partito ma anche i parlamentari forzisti Siclari e Cannizzaro. Anche Francesco Talarico è stato esplicito: «Il 13 saremo a Lamezia. Per guidare la Regione servono mani esperte»

13
di Riccardo Tripepi
6 aprile 2019
18:10

Sempre più stretto l’abbraccio tra Udc e Forza Italia. Il patto tra i due partiti è solido in Italia, ma anche in Calabria come dimostrato dalla candidatura di Lorenzo Cesa, segretario nazionale dei centristi, nella lista azzurra per la circoscrizione Sud. Ma la solidità degli accordi politici è dimostrata anche dalla presenza dei big della Forza Italia calabrese alle iniziative elettorali dell’Udc sul territorio. A Reggio Calabria, per l’iniziativa voluta dal partito per discutere di sanità ma anche per lanciare la campagna elettorale di Cesa, hanno risposto presente i parlamentari reggini con Francesco Cannizzaro e Marco Siclari. In prima linea, ovviamente, i big dello scudo crociato: Francesco Talarico, Luigi Fedele e la Commissaria provinciale Paola Lemma.

«Abbiamo stabilito una federazione con Forza Italia e le altro forze che si riconoscono nel Ppd – ha spiegato Lorenzo Cesa – per affrontare insieme la campagna elettorale e rafforzare in Europa la presenza di gente di buon senso. In questi anni abbiamo lavorato insieme al presidente Antonio Tajani in maniera straordinaria e abbiamo potuto aiutare molti settori come l’agricoltura e il mondo dell’impresa». Secondo Cesa l’Europa è la più grande opportunità possibile per l’Italia e le Regioni del Sud che purtroppo fin qui non è sta colta. «L’Europa ha dato 42 miliardi di euro alle Regioni italiane sui fondi 2014 20120. Ne sono stati spesi solo il 3%, mentre negli altri Paese siamo al 20%. Qui in Calabria soltanto l’1,5%. Abbiamo davanti grandi opportunità che si devono sapere cogliere per dare una svolta ai Comuni, alle aziende calabresi, ai giovani. Dobbiamo anzi rafforzare l’Europa cambiandola in meglio per realizzare il sogno di Adeanuer, Schuman e De Gasperi che immaginarono gli Stati Uniti d’Europa».


Inevitabile convergere poi sulle prossime regionali, sulla candidatura di Mario Occhiuto e sull’iniziativa dallo stesso voluta per sabato prossimo a Cosenza. «Sosterremo sicuramente la candidatura di Mario Occhiuto – ha spiegato Cesa - Ora è una candidatura di Fi, ma sarà anche il nostro candidato quando si aprirà la trattativa tra tutti i partiti del centrodestra per dare un’alternativa al nulla del centrosinistra. Quando ci siederemo al tavolo con gli alleati sosterremo l’ipotesi di un candidato di area centrista e Mario Occhiuto che ha fatto molto bene il sindaco di Cosenza credo possa essere un ottimo candidato anche per la guida della Regione».

Concetto ribadito anche dal segretario regionale Francesco Talarico. «Saremo presenti il 13 aprile a Lamezia insieme alle altre forze civiche che sostengono la candidatura di un valido amministratore. Ci vuole gente esperta per riuscire a guidare i processi. Spero che Occhiuto sappia costruire una squadra intorno a sé con un programma condiviso per dare risposte alle emergenze della Calabria».

 

Riccardo Tripepi

 

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio