Fratelli d’Italia, Neri: «A Milano Gettate le basi per un’agenda politica di governo»

Il capogruppo a Palazzo Campanella esalta la «solida visione» di Giorgia Meloni: «È arrivato il tempo della maturazione e del consolidamento»

35
di Redazione
1 maggio 2022
20:00
Giuseppe Neri
Giuseppe Neri

«La svolta di Milano per un programma di Governo in grado di dare una prospettiva al Paese: Giorgia Meloni autentica custode di quei valori e quell'impegno necessari a realizzarlo». Ne è convinto il Capogruppo di Fratelli d'Italia della Regione Calabria Giuseppe Neri, che aggiunge: «La conferenza programmatica del partito ha gettato le basi per la costruzione di un'agenda politica capace di intercettare con coraggio le grandi sfide alle quali la nazione è chiamata».


Cinquemila delegati, oltre 200 relatori e oltre 70 ore di dibattito per parlare di politica. «Per costruire politica» sottolinea Neri che certifica un «entusiasmo viscerale e un consenso genuino» che si riscontra nel tessuto sociale. «Tanto al Sud, o nelle periferie, quanto nei grandi centri urbani, come Milano, indiscussa capitale produttiva del Paese».

Neri promuove e sottoscrive dunque l’elaborazione di un percorso tracciato da quella che definisce «una solida visione». Quella di Giorgia Meloni. «Una classe dirigente all'altezza e pronta a farsi carico dei problemi degli italiani – prosegue il capogruppo a Palazzo Campanella - offrendo loro una prospettiva di speranza e di futuro, perché la tre giorni di Milano ha sancito un fatto incontrovertibile: Fdi ha la gente giusta per divenire forza di Governo».

Gli argomenti Fratelli d’Italia li ha e sono racchiusi nei primi importanti appunti della prossima agenda di Governo: dalla riforma della Giustizia non annacquata, alle politiche fiscali per tagliare le tasse sul lavoro, alla sburocratizzazione, alla protezione del lavoro autonomo fino ai grandi investimenti sul mix energetico rinnovabile e su programmazioni lunga gittata su innovazione e green. E ancora, un approccio politico in cui la scuola sia protagonista e il sistema del welfare sia pensato sui reali bisogni di famiglie e fasce deboli. E poi trasporti, infrastrutture strategiche, sanità di qualità, valorizzazione 'Made in Italy' e una politica estera forte.

«È arrivato il tempo dunque della maturazione e del consolidamento politico di un partito che ha portato nel cuore del sistema produttivo italiano, a Milano, una comunità militante che, pur non sacrificando la propria identità, ha rifiutato apertamente quei recinti ideologici che rischierebbero di isolarlo e di renderlo marginale rispetto al quadro istituzionale che andrà componendosi nel 2023»

«Lo ha dimostrato con il contributo qualificato di partecipazione ed idee, messe a disposizione delle grandi battaglie che caratterizzano lo sforzo di Fratelli d'Italia di essere compagine alternativa alla coalizione di Governo e mai subalterna rispetto all'assetto del centrodestra italiano. Un paradigma - conclude Neri - che trova soluzione anche in Calabria, dove Fdi non solo rappresenta un pilastro fondamentale del governo regionale ma quanto mai indispensabile, per portare avanti quel disegno politico di riscatto e di rilancio per la nostra terra, che ha intenzione di realizzare il Presidente Roberto Occhiuto».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top