Psc a Cosenza, Guccione presenta un esposto alla Procura

Il leader de La Grande Cosenza parla di falsità ideologica: «Documento modificato dopo l'approvazione»

di Salvatore Bruno
21 novembre 2017
14:01

Prosegue la battaglia di Carlo Guccione e dei consigliere di opposizione a Palazzo dei Bruzi de “La Grande Cosenza” in merito alle presunte irregolarità delle procedure di approvazione del nuovo Piano Strutturale Comunale recentemente adottato dall’amministrazione comunale di Cosenza. L’esponente del Pd si era già rivolto al Tar, ma il Tribunale Amministrativo gli aveva dato torto, dichiarando il ricorso inammissibile per difetto di legittimità. Adesso arriva un esposto-querela indirizzato alla Procura della Repubblica, illustrato nel corso di una conferenza stampa organizzata nella federazione provinciale di Cosenza del Partito Democratico, alla quale è intervenuto anche il segretario Luigi Guglielmelli, oltre al capogruppo in consiglio comunale Damiano Covelli.

L’oggetto della denuncia

Secondo Guccione la delibera di adozione del Piano Strutturale, approvata lo scorso 29 giugno, contiene una modifica degli indici di edificabilità territoriali rispetto ai documenti licenziati dalla commissione urbanistica e, precedentemente, dal dipartimento infrastrutture e lavori pubblici della Regione. Modifiche sostanziali, secondo Guccione, tali da determinare di procedere per i reati di falsità ideologica in atto pubblico carico di tutti coloro che abbiano proceduto alle modifiche del Piano Strutturale senza seguire l’iter richiesto dalle norme. Il legale che ha depositato il ricorso è l’avvocato Gabriella Marini Serra.

Giornalista
guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio