Acque agitate

Pd Cosenza, l’attacco di Gagliardi: «Si rinviano i congressi per imporre la volontà di Roma a ogni costo»

Il referente della mozione di Antonio Tursi, candidato alla segreteria provinciale, critico sulla decisione assunta venerdì sera: «È ora di affrontare le paure che agitano il partito»

85
di Antonio Clausi
20 febbraio 2022
11:14

«Il rinvio dei congressi prolunga l'agonia del Partito democratico determinata dalla lunga presenza commissariale e culminata con l'accordo suggellato a Roma sul candidato unico». Lo ha affermato Luigi Gagliardi, referente della mozione “Controcorrente” presentata dal candidato alla segreteria provinciale di Cosenza Antonio Tursi.

La sua istanza, presentata contestualmente a quella dell’altra sfidante Maria Locanto, come noto ha indotto il Collegio di garanzia nazionale a bloccare la fase congressuale della federazione bruzia anche per i comuni con più di 15mila abitanti. In attesa delle determinazioni del caso si arriverà al 4-5-6 marzo.


La delusione di segretari e militanti

«I continui aggiustamenti di regole, piegate a questa logica, dimostrano che l’aggettivo democratico è assolutamente disconosciuto: si deve imporre la volontà degli accordi a qualsiasi costo - continua Luigi Gagliardi -. Se così non dovesse essere, la soluzione di prolungare la vita di commissari e sub commissari è ventilata, forse in attesa di tempi migliori per presentare liste che non rispondono ai minimi requisiti statutari. Venerdì era palese la delusione di segretari e militanti che hanno ritrovato in questa sfida, che non era nel programma romano, motivo di confronto e di valutazione, perché se è vero che i candidati unici fanno dormire sonni tranquilli a tutti, le sfide mettono a nudo le capacità di chi compete e permettono, in chi ascolta, un giudizio fondato».

«Si tengano i congressi subito»

«È ora che tutte le paure che agitano il Pd vengano affrontate – conclude il referente di Antonio Tursi -. La prossima settimana si tengano congressi, tutti, anche quelli dei circoli dei paesi inferiori ai 15 mila abitanti, ingiustamente rinviati da una delle tante inutili modifiche al regolamento Graziano, che lo stesso pubblicamente aveva detto essere “al vaglio di Roma per evitare qualsiasi problema di invalidità". Congressi subito e tutti».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top