XII Legislatura

Regione, Occhiuto al lavoro per definire la giunta tra viaggi romani e nodi da sciogliere

VIDEO | Agenda fitta d’impegni per il neo governatore, che continua ad incontrare i leader nazionali della coalizione di centrodestra per stabilire gli ultimi dettagli dell’esecutivo. E nel ruolo di capo di gabinetto potrebbe spuntarla un ex prefetto (ASCOLTA L'AUDIO)

32
di Claudio Labate
2 novembre 2021
20:07

Si fanno sempre più frequenti le trasferte romane del neo presidente della Regione Roberto Occhiuto. Tante le cose da fare, come ripete ormai da diversi giorni, e su tutte la formazione della giunta che lo accompagnerà nel governo della Calabria. D’altra parte, proclamato venerdì scorso, Occhiuto ha detto che si prenderà tutto il tempo che gli concede lo Statuto per nominare l’esecutivo, e questo tempo cominciato a trascorrere lo scorso 29 ottobre si concluderà all’inizio della settimana prossima. Dieci giorni insomma che si annunciano fitti di impegni per l’ex capogruppo di Forza Italia alla Camera che dovrà anche procedere alle dimissioni da parlamentare in un tempo congruo dando spazio ad Andrea Gentile, cugino di Katya che è figlia di Pino, eletta in Consiglio regionale risultando anche la più votata tre le donne che siederanno a Palazzo Campanella.

Nella capitale il neo presidente continua ad incontrare i leader nazionali della coalizione di centrodestra per definire al meglio nomi e ruoli dei futuri assessori. Già domenica scorsa attraverso i suoi canali social dava conto di giornate positive, con qualche buon incontro per costruire la squadra di governo, ma non solo. Perché cominciano a circolare voci sul possibile affidamento del ruolo di capo di gabinetto ad un ex prefetto, sul cui nome vige il massimo riserbo.


I nodi da sciogliere rimangono sempre gli stessi. I partiti sono in pressing per provare ad ottenere il massimo da Occhiuto che rimane alla finestra per capire le intenzioni della Lega rispetto al ticket che vorrebbe Nino Spirlì alla vice presidenza. Opzione ormai complicata vista la fronda interna registrata nel carroccio calabrese contro l’ormai ex facente funzioni. In questo senso sembra rimanere accesa la pista che porterebbe capitano Ultimo, al secolo Sergio De Caprio, a recitare il ruolo di vice di Occhiuto in quota Fratelli d’Italia. Certi invece di un assessorato Gianluca Gallo e Fausto Orsomarso, ma con deleghe differenti rispetto alla passata legislatura, come ampiamente annunciato da Occhiuto stesso.

In giunta, poi, saranno due le donne a tenere alto il vessillo delle quote rosa, e una di queste dovrebbe rimanere appannaggio di Coraggio Italia.

guarda i nostri live stream
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top