Consiglio regionale

Sesta Commissione, occhi puntati sulla processionaria: l’insetto che ammazza la pinete

La presidente Katya Gentile (FI) fa osservare un minuto di raccoglimento in memoria di Alessandro Marcelli, poi la discussione entra nel vivo

131
di C. L.
25 gennaio 2022
06:28
La seduta odierna della Sesta Commissione
La seduta odierna della Sesta Commissione

La mattinata di Palazzo Campanella, segnata dalla prima seduta della Seconda Commissione Bilancio, è proseguita con l’insediamento della Sesta Commissione Agricoltura, turismo sport e politiche giovanili presieduta dall’azzurra Katya Gentile che ad inizio seduta ha inteso far osservare un minuto di raccoglimento in memoria dell'ingegnere Alessandro Marcelli, direttore dell’impianto sciistico di Lorica travolto da una cabina.

La presidente ha dato lettura del messaggio di saluto del presidente del Consiglio, Filippo Mancuso, che ha inaugurato giovedì scorso, di persona, con la Prima Commissione, l’insediamento degli organismi consiliari. Dopo aver ringraziato i consiglieri per la fiducia accordatale, la Gentile ha assicurato, e chiesto, massima collaborazione affinché si possa operare fattivamente e dare risposte ai Calabresi in ambiti, quali quelli propri della VI Commissione, che sono decisamente strategici. «La Commissione – ha affermato la presidente - dovrà essere capace di promuovere il brand Calabria e tutte le eccellenze del territorio».


Si è poi proseguito con l’ordine del giorno che prevedeva una serie di audizioni in merito alle azioni di contrasto al fenomeno della “Processionaria”, insetto altamente distruttivo per le pinete che sta invadendo i nostri boschi. Uno dopo l’altro sono stati auditi l'ingegnere Salvatore Siviglia, Dirigente Generale Regione Calabria "Politiche della Montagna, Foreste, Forestazione e Difesa del Suolo"; Giuseppe Oliva, Commissario straordinario Calabria Verde e Vincenzo Palmeri del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria.

Ma è stata la stessa presidente a sottolineare la tempestività dell’azione della giunta regionale che con l’assessore al ramo, Gianluca Gallo, ha destinato 4 milioni per arginare l’emergenza processionaria. Uno stanziamento programmato dalla precedente Giunta regionale e confermato come essenziale anche dall’attuale Governo, presieduto da Roberto Occhiuto.

Lo Schiavo (de Magistris presidente): «Ora battaglia su riduzione risorse per forestazione»

«In seguito alla mia interrogazione, la discussione sull'emergenza processionaria è approdata in Commissione Agricoltura e foreste e, nella seduta d’insediamento alla quale questa mattina ho preso parte, la questione è stata ampiamente sviscerata anche grazie all’audizione di tecnici ed esperti». 

Lo afferma, con soddisfazione, il consigliere regionale Antonio Lo Schiavo (de Magistris presidente) a margine della seduta.

«È di ieri - ha affermato Lo Schiavo - l'annuncio dell’assessore alla Forestazione Gianluca Gallo sullo stanziamento di 4 milioni di euro dalla Regione per il contrasto al fenomeno che mette a rischio i boschi della Sila e non solo. Oggi dai dirigenti e dai tecnici sentiti in Commissione abbiamo ricevuto rassicurazioni sul monitoraggio e sull'avvio dell'azione di contrasto al fenomeno che, sebbene impossibile da sradicare perché endemico, va decisamente contrastato per evitare anche problematiche alla salute pubblica. Ciò mi rincuora e mi convince ancor di più della necessità di sostenere questa battaglia a tutela dei nostri boschi».

Vi è però, per Lo Schiavo, la questione della riduzione dei fondi destinati alla tutela della forestazione e del suolo in Calabria che, per effetto dei tagli della Finanziaria, ha privato la nostra regione di circa 40 milioni di euro nel 2021. «Ciò, per un territorio come il nostro che ha dovuto fare i conti con la terribile emergenza incendi di questa estate e che tutt'ora è alle prese con la minaccia della processionaria, non è tollerabile. Su questo tema - ha concluso Lo Schiavo - serve una battaglia unitaria da parte di tutte le forze politiche alla Regione affinché alla Calabria vengano assicurati adeguati strumenti di contrasto ai rischi che incombono sul patrimonio boschivo».

GUARDA I NOSTRI LIVE STREAM
Guarda lo streaming live del nostro canale all newsGuarda lo streaming di LaC TvAscola LaC Radio
top